Bolle senza più labbra

di G.dXacrestani

 

Erano di tanti colori, che che ne cantasse Mina, le bolle che uscivano dal soffio, singolare, divino a suo modo, triste o felice che fosse in quel giorno, insufflato da tanti bei bimbi dentro l’anello all’interno dentato degli antichi sparabolle d’un tempo. Oggi, quelle grottesche pistolette elettriche (di fabbricazione per lo più cinese, osserverebbe il mio amico Helmut..) usano le dita degli odierni pargoli, già troppo consunte da tastiere di computer e cellulari, per ottenere un effetto che non è più azione, né poesia, né emissione di sé o del proprio afflato; è pura insipienza saponata. Già, il progresso: produce e fiacca, accresce e scema, rimpingua e impoverisce; e troppo spesso inscemisce.
E’ oramai un’arma a tutti gli effetti lo sparabolle moderno: ha la forma d’una bolsa rivoltella, benché l’archetipo grilletto ne fosse un agile bacio, soffiato e flautato da labbra agognanti acerba sensualità preadolescenziale.
La bellezza della forma non è più tale, senza esser, tuttavia, neppure sostanza; il risultato stesso dell’azione perde ogni connotazione: un motorino elettrico pompante aria è azionato da batterie a lor volta sovvenzionate da genitori stanchi e stolti che preferiscono l’acquisto allo sforzo, l’accasciamento di ogni valore rispetto all’esempio di tempi trapassati, pur da essi vissuti, ma purtroppo anche dimenticati.

Da grandi, questi bambini flaccidi e cavi indosseranno abiti costosi, forgiando così le forme del proprio aspetto col turgore del portafogli, anziché con quello dei propri muscoli e tendini: giacche slargate e firmate, anziché magliette anonime ma aderenti ad una fisicità propria ed appropriatamente costruita; pantaloni sformati e cenciosi per simulare una povertà tradita da marche a prezzo fisso e vidimate dalla società che conta. Scarpe..beh, sarebbe meglio andare a piedi nudi per sentire davvero la vita,.. ma essi non sanno neanche che cosa ciò possa significare.

E NOI CONTINUEREMO A VOLTARCI ALTROVE, LO SPECCHIO EXTREMA THULE D’UNA SEMPRE PIU’ ANTICA BELLEZZA DI BAMBINI MIGLIORI DI QUESTI, E SENZ’ALTRO IMMORTALI.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: