Archive for dicembre 2009

FOGLIE DI BORRAGINE ALLA MARLEN

dicembre 19, 2009

FOGLIE DI BORRAGINE ALLA MARLEN

La borragine è una verdura a foglia larga, leggermente spinosa al tatto, ma gustosissima al palato, che cresce spontanea ad ogni latitudine italica con piglio addirittura infestante; pertanto, non dite che non sapreste dove trovarla! Potrete così piantarla senza difficoltà nel vostro orticello, praticello, aiuoletta, o invasarla sul vostro terrazzino, senza così doverla neppure ricercare all’interno di quei loffi circuiti alimentari dalla spocchia pseudo-naturistico-“new age”, o in luridi mercatacci nascosta da chissà quali esoticherie.
Prendete le foglie dopo averle tagliate con un pezzetto di gambo attaccato, le lavate e, senza bollirle prima, le panate due volte dopo averle passate nell’uovo; friggetele come fossero cotolette di carne, e papperete una pietanza gustosissima, sostanziosa, vitaminica e..IDENTITARIA!

Annunci

VOTO AGLI IMMIGRATI : magnanimità totalitarista!

dicembre 19, 2009

VOTO AGLI IMMIGRATI: magnanimità furbetta per un totalitarismo imminente !

Al di là dei mille fronzoli di incostituzionalità formale, estendere il voto agli immigrati, in una fase storica così delicata proprio per il problema della massiva immigrazione che in modo scriteriato ed incomprensibilmente a senso unico affligge la sola Europa ed in particolare il nostro paese, equivarrebbe all’assurda ipotesi di far votare anche i minorenni in una consultazione elettorale concernente l’abbassamento dell’età per ottenere l’agognata patente di guida: automaticamente, la fazione della guida “under 18” si avvarrebbe di un bacino elettorale improprio e tutt’affatto trasversale, capace di monopolizzare le sorti di una consultazione sulla quale tale medesima parte in causa sarebbe in pieno conflitto d’interessi, sopprimendo la democraticità dell‘evento elettorale stesso e del suo risultato, e sdoganandone ogni nefasta conseguenza possibile.

Il mondialismo auspicato da quegli stessi globalizzatori che nell’attesa di capire che calzini indossare la mattina, fino all’altro ieri si definivano “No global”, è tanto vacuo nel merito, quanto irrazionale ed ingiusto nella forma: essi pretenderebbero di legittimarne giuridicamente lo spirito etico (autentica monstruositas giuridica che non affonda radici in alcuna norma esistente nel Diritto positivo), senza normativizzarlo in senso stretto, evitando così d’incorrere nell’incombenza logica di dover regolamentare le migrazioni e l’abbattimento delle frontiere a “doppio senso” anziché a senso unico come avviene di fatto.
Come giustificare giuridicamente l’ipotesi che una frontiera vada aperta solo in un senso considerando legittimamente POVERO solo il paese d’uscita e RICCO solo quello d’ingresso, quando lo stesso mondialismo da essi strepitato predica che siamo tutti uguali? O forse lo spirito MONDIALISTA e quello EGALITARISTA non vanno più d’accordo?!
Se è vero che non è difficile in linea di massima considerare l’Africa come un continente “povero“, si può altrettanto dire di continenti come l’Asia, o dei paesi arabi, o di quelli dell’est??? Tutti morti di fame? Ricchi solo l’Europa e gli U.S.A.? Ebbene, poiché la risposta arriva da sola, va domandato ai cari mondialisti come mai chi migra lo faccia sempre in QUESTA direzione e mai nell‘ALTRA…e cioè verso terre così meravigliose, struggenti, pregne di storia, cultura e civiltà.. dalle quali stranamente tutti fuggono…

Quando un termine oggettivamente negativo come quello indicato come DISCRIMINAZIONE assurge ad un riscatto morale attraverso una risemantizzazione dovuta ad un aggettivo ideologicamente postovi innanzi (cosiddetta DISCRIMINAZIONE POSITIVA), ci sono tutte le premesse per l’avvento di un totalitarismo culturale direttamente propedeutico a quello politico. Quando i diritti cominciano a vigere solo per qualcuno e non più per qualcun altro, è segno che qualche amico dei primi si sta appropriando del loro patrocinio sottraendolo ad una sincera collettività.
Nella lista degli orrori totalitaristici sarebbe ora di cominciare a porre Comunismo e Nazismo non più in ordine di cartoonesca “cattiveria”, ma in rigoroso ordine alfabetico.

HELMUT LEFTBUSTER