JOVANOTTI..e l’ombelico della sua Mercedes!

E così anche il tambureggiante barbone paladino dei barboni, il cantore degli ombelichi di mondi (tediosamente) esotici, l’araldo dei popoli diseredati e degli arbusti più scorticati, è convolato a consacrare la propria vita coniugale in nome di Stato e Chiesa. Quanto costui realmente confidi nella benedizione dell’uno e dell’altra non è certo affar nostro, ognuno è libero, e libero di tener fede alla propria coscienza etica e coerenza morale; tuttavia rimane nostro appannaggio un giudizio sulla “star pubblica”, inseparabile simbionte del buon Lorenzo: già, perché quando con le proprie prerogative da jet-setter, fama televisiva, e influenza divulgativa si travalica il proprio “Io” sconfinando nella propaganda politica, riuscendo a far canticchiare alla gente i propri motivetti, insomma assumendo un ruolo pubblico con la piena connivenza dei soliti parassiti editoriali, si diventa pubblico patrimonio alla stregua d’un contestabile monumento insediato in pubblica piazza: non lo si può prendere a picconate, ma senz’altro tirargli qualche uovo marcio sì, ed in tempi di austerità, la merda.

Ebbene, eccone un pò calda calda: ma come?! Emergency,..i tormentoni in favore dell’Africa, delle foreste abbattute; testi, musiche, sonorità e componenti della band forsennatamente improntati a celebrare quanto di più prossimo ai temi della povertà, del Terzo Mondo, dei bambini coi musetti crogiolanti di mosche e coi pancioni dall’ombelico a pallina…e poi ti sposi in Mercedes!?!..Con la scorta dagli auricolari penzoloni alla Berlusconi, con gli invitati strafirmati, il vestitino da pinguino e il cilindro da strozzino! Cioè, non a bordo di una Tata o di una Mahindra, costruite in India, così da aiutare quel mercato nascente fra gente che crepa di fame a frotte tutti i giorni, e neanche di una sovietica Skoda, di una cubana Uaz, o d’una di queste nuove low-cost cinesi, o foss’anche d’una fottuta Fiat per restare italiano, rosso, ma italiano: no, una tedesca, alto-borghese, sprezzantemente lussuosa e nibelungica Mercedes, pronipote di quella che scarrozzava Hitler.

Ma certo, in fondo hai ragione tu, caro Lorenzo: nessuno ci rifletterà sù, nessun media dabbene se ne accorgerà..non Fazio, non Blob, non certo il pelatone che fa satira a Ballarò…nessuno si permetterà di sollevare simili osservazioni: continueranno i sorrisetti a go-go, le belle frasi ad effetto pronunciate magari abbracciato a Gino Strada, i Cd venduti grazie a video in cui saprai tornare frequentatore di palme e noci di cocco, e protettore di koala spelacchiati da cacciatori senza scrupoli. E la gente continuerà a non farsi domande sul conto di questi clown di regime, foraggiati ora come parlamentari, ora come showmen – o showgirls?!..boh! – inviati sull’ “Isola dei Famosi” (vedi il deputato comunista Wladimir Luxuria…), indugiando nel rimpirgli (di fottuto petrolio iracheno, magari!..) i serbatoi delle loro Mercedes.

HELMUT LEFTBUSTER

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: