E Roma brucia! (di Ille Doctor Luminis)

14 dicembre 2010: i collettivi universitari manifestano contro il governo. Berlusconi ottiene la fiducia. I sinistri si danno al saccheggio. Non contestazione, ma guerra civile.

La sveglia intona altera
quell’acre melodia,
la notte mai sincera
svanisce. E così sia!
Comincia un nuovo giorno
di nubi tristi adorno.

Che poi il ciel sereno
non è di questi tempi,
chè a Verità un freno
han posto turpi ed empi,
cogliendo l’occasione
d’alzare un polverone!

Uscito fuor dal letto
scrutando il calendario
avevo un bel sospetto!
– Bramosi di sipario
vorranno – dissi – quelli
coi sassi farsi belli! -.

C’è chi fa quel che deve
con dedizion profonda:
non soffre vento o neve
nè teme strana ONDA:
vuol sol tirare dritto
e non far lo sconfitto!

C’è invece quel fallito
ch’ i giorni li trascorre
attonito e assopito,
non fa quel che già occorre.
Ma capita ogni tanto
che voglia farsi un vanto!

Ripenso a tutto questo
recandomi a lezione.
Con passo saldo e lesto
tra la contestazione
son giunto poi all’interno
facendo a quelli scherno!

E mai ci fu giornata
così calma e silente!
Quei se la son svignata
al centro, e apertamente
han preso a devastare
a rompere e incendiare.

Ma in fine, o mio lettore
le cose ha sempre un senso!
Sarà poi l’elettore
a sceglier chi io penso.
E quel ha or fiducia,
e pur se Roma brucia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: