IL MIO NATALE – di Ille Doctor Luminis –

Quando i bambini gioiscono? Quando non si va a scuola! E quali dei periodi non scolastici piace di più ai pargoli italiani? Il Natale. Perchè? Perchè, oltre alla vacanza, si ricevono regali e si sta in famiglia.

E il Cristo non può che nascere il 25 dicembre, per ricordare al mondo intero l’imprescindibilità di ogni intimità domestica, all’insegna dell’amore e del disimpegno.

Sarà il freddo che spinge a stare in casa, sarà quel meraviglioso senso del magnifico che trasforma anche la più umile catapecchia in un palazzo reale tramite festoni e presepi, sarà per la Mediaset che da almeno vent’anni allieta le famiglie con un palinsesto leggero e mai invadente…ma il Natale resta in assoluto il momento migliore dell’anno. Lo penso da intellettuale, lo dico da bambino: non c’è momento migliore, per me!

E poi come dimenticare la teologia del piccolo? Gesù Bambino ricorda a chiunque voglia notarlo l’essenza stessa del bambino, come paradigma di semplicità basilare INDISPENSABILE per la costruzione di qualunque sistema. Il Bambino è il livello zero dell’uomo e l’uomo il livello zero del tutto. Ricordare la nascita nella sua semplicita significa collegare i due concetti, aspettandosi così altro dalle età successive: l’ostinazione della gioventù, la prudenza della maturità, la saggezza della vecchiaia. Ma per ogni sistema plausibile quello è il punto di partenza: il semplice, l’essenziale, il bambino. Siamo partiti così anche noi cristiani: clandestini, fuggiaschi, calunniati. Eppure abbiamo sfiorato il volto di Dio con la nostra gioia sapienzale, nella mistica, nella teologia, nella preghiera corale, come popolo definito, come assemblea determinata.

Toriamo noi cristiani ad essere sbeffeggiati dal mondo intero, che preferisce abbassarsi a raccogliere gli spiccioli dei malfamati (furto su furto) piuttosto che tornare a guardare in alto, dunque a fianco. Ma non mi dilungo, specialmente per evitare offese gratuite. Limitiamoci in questa sede a definire gratuita la grazia!

Il loro “natale”

Che schifo, si avvicina il natale. Un’altra occasione per questo sporco occidente di diffondere la sua peste consumistica! Natale poi di cosa? Superstizione, ignoranza, imposizione di riti antiquati francamente inaccettabili! E c’è ancora gente che muore di fame. La chiesa celebra il natale! Bella roba: se il papa vendesse il suo anello sfamerebbe mezza africa!

No, io proprio non lo posso reggere il natale. Periodo diverso, sì, ma da cosa? Per il poveraccio ogni periodo è uguale al precedente e al successivo. Che paese di ipocriti! Tutti pronti con le lucine a festeggiare un altro anno di umiliazioni, di crisi, di usura. Cosa c’è da festeggiare se manca la possibilità del futuro. E questi mi parlano ancora di passato e buoni valori. Guardate in TV: quel porco di Berlusconi, schiavo delle multinazionali, distribuisce quei film cretini dove le famiglie sono tutte riunite e si vogliono bene. Ma dove? La realtà è un’altra: il berlusconismo ha trasformato gli italiani in puttaniari e le italiane in represse. Io i miei proprio non li posso vedere! Ed ora sono costretta/o a ritornare a casa per passare del tempo con loro, coi borghesi ottusi. Questo è il peggiore dei paesi che festeggia la peggiore delle feste nel segno della peggiore ipocrisia.

CONCLUSIONI

Per concludere, augurando al mio Natale di distruggere il loro succedaneo, colgo l’occasione per lanciare un appello prenatalizio a tutti: “E smettetela di fare i rompicoglioni cercando difetti ovunque! Tagliate quel cazzo di panettone coi vostri amici, coi vostri parenti, con chi volete ricordando che c’è sempre una buona ragione per festeggiare lo stare insieme a persone gradite”. E ve lo dice Uno che ritiene che il Natale sia molto altro, ma che si sa anccontentare, talvolta: a Natale!

ILLE DOCTOR LUMINS – Aristocrazia Dvracrvxiana –

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: