COMPLEANNO d’UN AMICO, COMPLEANNO DVRACRVXIANO

Eterna meraviglia

d’aroma, di fragranza,

non gelida poltiglia

preludio d’ambulanza:

si cena e si riflette

persin sul cacio a fette.

Perliamo del buon crudo

da Parma proveniente:

sapore antico e nudo,

ma sempre conveniente

al nostro desinare,

al vero ragionare.

Non manca sopra il desco

il farinoso amico

che bello, fino e fresco

(sapor che non ti dico!)

compagna la pietanza:

è grande l’eleganza.

C’è poi quel chicco verde

che l’olio ognor ci dona.

Se l’occhio non ci perde

lo stomaco perdona

la nobile abbuffata

del bello mai privata.

Soavi e cristallini

vicino agli alimenti

già fremono divini

i calici irruenti:

all’uva sopraffina

brindiam fino a mattina.

V’è tutto in questa mensa,

e al tavolo seduto

c’è sol chi ride e pensa

a quel che ha ben goduto:

sapor nostrano e forte

…ed anime mai morte.

E chi disdegna il frutto

del nobile Paese

saprà che ha perso tutto

e presto, ma a sue spese:

chi il suolo non onora

mai lieta passa un’ora.

ILLE DOCTOR LUMINIS

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: