LISTA DI LINK DI SCRITTI DVRACRVXIANI PUBBLICATI ALTROVE (con relativo titolo e presentazione)

Questa pagina contiene i link di Scritti ed articoli DVRACRVXIANI pubblicati a firma di HELMUT LEFTBUSTER su altre logo3piattaforme, blog e testate, ad iniziare da QELSI (Questa E’ La Sinistra Italiana), quotidiano “on line” sul quale Leftbuster tiene una rubrica a sé riservata dalla Direzione, intitolata “Logiche Dvracrvxiane”

 

A proposito di creme di pistacchio di Bronte.. fatte con pistacchi iraniani…

http://www.ilpopulista.it/news/9-Settembre-2016/4789/la-mania-delle-esportazioni-inquina-la-qualita-col-mantra-delle-quantita.html

Quando si è depressi si è inattivi e si malsopporta tutto ciò che non lo sia. Ecco chi sono quegli Europei (e Italiani) che remano a suicidarsi demograficamente.

http://www.ilpopulista.it/news/2-Settembre-2016/4572/il-progressismo-essendo-depressione-cronica-e-deserto-affettivo-non-puo-che-bearsi-della-sterilita-demografica-nazionale.html

Finalmente un film horror in cui i “cattivi” non siano sempre “gli stessi”…

http://www.ilpopulista.it/news/14-Agosto-2016/3941/davide-scovazzo-l-horror-multietnico-dove-finalmente-sono-multietnici-anche-i-carnefici.html

Ida Magli ci ha lasciato un grande insegnamento: definire, senza paura, uomini e fenomeni per ciò che sono, e non per ciò che le nebbie mediatiche del politicamente corretto vorrebbero farci credere. Ormai è questione di sopravvivenza ben più che di libertà!

http://www.ilpopulista.it/news/28-Luglio-2016/3338/altro-che-combattenti–sono-solo-dei-vigliacchi-a-basso-costo.html

Se un fenomeno mediatico iniquo diventa palese, non bisogna lasciarsene assuefare, ma denunciarlo con ancor maggiore motivazione e piglio logico…

http://www.ilpopulista.it/news/21-Luglio-2016/3070/che-atrocita-bisogna-commettere–perche-i-giornali-ne-parlino–basta-quella-di—-essere-italiani.html

In America come in Italia l’auto-razzismo impazza per vittimizzare le reali vittime di una società in piena pantomima mediatica…

http://www.ilpopulista.it/news/11-Luglio-2016/2680/l-ipocrita-cagnara-mediatica-sul-colore.html

Costringere un popolo ad essere portatore di qualsiasi messaggio culturale significa distoglierlo dall’essere portatore del proprio, condannando così la sua cultura d’origine all’estinzione.

http://www.ilpopulista.it/news/4-Luglio-2016/2471/il-multiculturalismo–strutturato-per-distarci.html

Dedicato a tutti i democratici “alla carta” (di merda) a cui è andata di traverso la brexit..

http://www.ilpopulista.it/news/28-Giugno-2016/2319/un-popolo-vota-democraticamente-e-i.html

Se i radical chic non fossero ignoranti come di fatto sono, ci penserebbero due volte prima di idolatrare l’Illuminismo…

http://www.ilpopulista.it/news/26-Giugno-2016/2252/gli-islamofili-che-idolatrano-l-illuminismo.html

L’insicurezza d’importazione che serpeggia nelle capitali d’Occidente è la prova provata che l'”integrazione” è solo una delle tante beffe progressiste. Forse la più pericolosa.

http://www.ilpopulista.it/news/18-Giugno-2016/2027/Le–serpi–sono-quelle.html

Chi mette i soldi decide tutto. E anche quel sano orgoglio della nazione che fu la compagnia di Bandiera è oramai stata svenduta..e si vede.

http://www.ilpopulista.it/gallery/14-Giugno-2016/1925/Quel-re-styling-delle-divise-Alitalia.html

Ogni volta che la democrazia è in serio pericolo bisogna sapersi turare il nasino. E in questa fase politica, per l’Italia e per l’Occidente, è davvero questione di sopravvivenza…

http://www.ilpopulista.it/news/3-Giugno-2016/1610/Non-si-vota-solo-per-governare.html

Onesti operai che muoiono folgorati da cavi scoperti lasciati al vento da sfaccendati figli di papà…

http://www.ilpopulista.it/news/26-Maggio-2016/1353/Pasolini-sarebbe-stato-con-l-operaio.html

..non esistono diritti a titolo gratuito; anzi, se il prezzo non è esposto, significa che è altissimo…

http://www.ilpopulista.it/news/22-Maggio-2016/1197/Unioni-civili–ennesimo-viatico-immigrazionista.html

Un articolo sul discusso libro dello scrittore francese Houellebecq, trattato dalle zecche francesi come la Fallaci da quelle nostrane. Ma, fortunatamente, c’è chi se ne fotte dell’aria cattiva…

http://www.ilpopulista.it/news/16-Maggio-2016/1009/-Sottomissione—il-best.html
Là dove il passato, grazie alla ruralità, è rimasto impermeabile alle lusinghe del modernismo, è possibile vivere umanamente tuttora…

http://www.qelsi.it/2016/ce-ancora-unitalia-che-lascia-la-chiave-sulla-toppa-di-casa/

Inevitabile, per i nichilisti senza sorriso, l’amare civiltà refrattarie alla bellezza

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=47453

Progressismo e coerenza sono due grandezze inversamente proporzionali…

http://www.qelsi.it/2016/femministe-che-combattono-le-differenza-di-genere-ma-amano-quelle-grammaticali/

In democrazia i cittadini non vanno convinti, vanno informati…

http://www.qelsi.it/2016/se-limmigrazione-fosse-accettabile-non-avrebbe-bisogno-di-essere-propagandata/

E’ agghiacciante il cinismo con il quale, di questi tempi, “certa” politica usa i bambini a fini elettorali e mediatici…

http://www.qelsi.it/2016/fortunatamente-non-tutti-i-bambini-di-nome-matteo-sono-renzosi/

Il senso di giustizia ed il rispetto delle sentenze sono categorie cangianti nell’immaginario del sinistrume ossessionato dal politicamente corretto…

http://www.qelsi.it/2016/se-al-posto-di-rudy-guede-ci-fosse-stato-berlusconi/

Sputano in faccia ai loro datori di lavoro ..che si lasciano sputare in faccia e donano pure le proprie tasse ai titolari dello sputo…

http://www.qelsi.it/2016/coi-progressisti-al-governo-se-non-sei-immigrato-muori-di-freddo/

Prima di riempirsi la bocca della parola “profugo”, certa gente dovrebbe studiare meglio la lingua italiana…

http://www.qelsi.it/2016/chi-scappa-dalle-guerre-e-un-profugo-o-un-disertore/

Diffidare sempre di chi sente il bisogno di stamparsi addosso la propria “bontà”, poiché è molto probabile che egli stesso ci creda talmente poco da dover ricorrere ad una calcomania per convincersene…

http://www.qelsi.it/2015/il-vizio-degli-ex-sessantottini-sentirsi-piu-buoni-con-le-magliette-di-associazioni-umanitarie/

Prosegue l’apparente idiozia che in realtà vuole mettere fuori gioco gli italiani da una loro sopravvivenza in Italia…

http://www.qelsi.it/2015/la-sinistra-a-caccia-di-soldi-tasse-su-ciclicisti-e-defunti/

Un provvedimento che depenalizza una condotta che è reato sin dal giorno della sua codificazione (la guida senza patente) non può che essere pensato a vantaggio di categorie sociali all’epoca inesistenti, ma senz’altro non benevole verso la gente per bene…

http://www.qelsi.it/2015/renzi-vuole-il-reato-di-omicidio-stradale-ma-depenalizza-la-guida-senza-patente/

E’ stato croce e delizia di tanti sedicenti goth e metallari…e ora lo bistrattano in nome del “multikulturalismo” ?!

http://www.qelsi.it/2015/cari-compagni-e-islamici-il-crocifisso-e-simbolo-di-vita/

La dommatica progressista è pura stregoneria, poiché dal punto di vista logico fa acqua ovunque. Ed è sin troppo facile dimostrarlo anche in questo caso…

http://www.qelsi.it/2015/che-ci-guadagna-un-omosessuale-ad-azzerare-le-differenze-di-genere/

Un film dell’orrore non parlerà mai chiaro quanto l’orrore stesso è capace di fare…

http://www.qelsi.it/2015/il-progetto-di-eutanasia-della-civilta-occidentale/

I mezzi di comunicazione sono asserviti al mondialismo, non c’è dubbio. Ma in natura esiste sempre l’eccezione che conferma la regola..ed è l’entusiasmo di tali “eccezioni” che noi dobbiamo cavalcare…

http://www.qelsi.it/2015/fuoco-di-spade-il-reality-che-esalta-lartigianato-dei-fabbri-del-terzo-millennio/

Un grande pittore e musicista italiano fiero della sua identità culturale e spirituale a tal punto da essersene fatto cantore…

http://www.qelsi.it/2015/mario-di-donato-il-pittore-metal-che-vivifica-le-leggende-della-sua-terra/

Un tempo i “companeros” s’atteggiavano ad animalisti, ora non fanno più neanche questa fatica…

http://www.qelsi.it/2015/la-questua-dei-cattocomunisti-raschia-la-ciotola-di-cani-e-gatti/

L’antinazionalismo è l’ossessione di qualsiasi sinistra, poiché chi è di sinistra odia ciò che è…

http://www.qelsi.it/2015/la-sinistra-vuole-sterilizzare-litalia-dallitalianita/

Bisogna prestare attenzione a questi servi del “pensiero unico” che per un tozzo di pane faranno di tutto pur di screditare la libertà di pensiero e di informazione…

http://www.qelsi.it/2015/quegli-sfigati-camerieri-mediatici-al-guinzaglio-della-propaganda-sinistra/

Il progetto è chiarissimo; e va boicottato sfatandone quei presupposti internazionalisti che sono veleno per la nostra identità e per il nostro benessere di italiani…

http://www.qelsi.it/2015/la-sinistra-vuole-sterilizzare-litalia-dallitalianita/

Altro che “semplificazione: sopprimono la Guardia Forestale per poter portare più agevolmente il degrado delle nostre città anche nelle nostre campagne…

http://www.qelsi.it/2015/perche-sopprimono-la-guardia-forestale/

Il progetto di smantellamento culturale e identitario portato avanti dalla sinistra mondialista ora attacca anche la toponomastica…

http://www.qelsi.it/2015/cancellare-i-numeri-romani-lennesima-picconata-della-sinistra-alla-nostra-identita-culturale/

L’Art 3 della Costituzione è oramai carta straccia con cui, grazie alla sinistra, si puliscono il culo anche i cosiddetti “profughi”…

http://www.qelsi.it/2015/profughi-gratis-alluniversita-solo-per-il-merito-di-essere-profughi-e-gli-italiani/

L’immaginario discriminatorio a danno degli omosessuali è tutta un’invenzione del sinistrume per avere i loro voti…

http://www.qelsi.it/2015/lomosessualita-di-demostene-e-platone-non-ha-bisogno-di-benedizioni-sinistre/
Il premier Renzi, afferma che “non si vive di paure”: certo, con la sua scorta al seguito, no senz’altro!

http://www.qelsi.it/rubriche/helmut-leftbuster/dobbiamo-tenerci-i-macheti-insanguinati-ma-non-guardare-a-chi-li-aveva-in-mano/

Soluzioni radical-chic col mocciolo al naso e soluzioni del più glorioso passato umanista a confronto

http://www.qelsi.it/2015/immigrazione-gad-lerner-vs-leopardi/

Un’escursione lungo reconditi anfratti di campagna romana ci ha offerto suggestioni incantevoli, ma anche ragionamenti impegnativi e critici contro quei sessantottini che hanno condannato tanti ragazzi a rinunzie professionali che stiamo scontando tutti in termini di benefici collettivi…

http://www.qelsi.it/2015/il-68-tra-i-tanti-danni-ha-tolto-ai-giovani-la-gioia-dei-mestieri-agricoli/

Ecco spiegato in termini logici come “governo di sinistra” e “benessere del proprio popolo” siano irrimediabilmente concetti antitetici e ossimorici …

http://www.qelsi.it/2015/pizzoccheri-provinciali-la-sinistra-chic-ha-sempre-disprezzato-la-genuinita-contadina/

Si tenta di distruggere ciò che non si riesce ad eguagliare; e tale debolezza intellettuale è la prova della loro insipienza creativa e del relativo scarso consenso di suffragi liberi dall’indottrinamento ideologico…

http://www.qelsi.it/2015/per-cancellare-un-nome-da-un-monumento-bisognerebbe-prima-saperne-costruire-qualcuno/

Proprio coloro che dovrebbero essere il miglior fermento della società civile si comportano invece come i più bigi e impalati supporters del conformismo politicamente corretto…

http://www.qelsi.it/2015/perche-gli-attori-devono-sempre-dire-cose-di-sinistra/
Dedicato a tutti i bufalari che si riempiono la bocca con parole vuote e preconfezionate, sperando con esse di impressionare gli interlocutori scomodi e impegnativi, ma finendo invece puntualmente col fare figure di merda…

http://www.qelsi.it/2015/razzista-lepiteto-passe-partout-di-chi-non-ha-argomenti/
Per sfiga dei “companeros”, c’è chi osserva, riflette e fotografa. E traccia paragoni piuttosto imbarazzanti per quegli attuali amministratori che si credono i benefattori del mondo…

http://www.qelsi.it/2015/quei-vigili-eroi-un-tempo-commemorati-oggi-sono-sfrattati/

Un reato, una violenza, un sopruso ai danni del più debole, una volta accaduti, sono tali a prescindere dalla grandezza del luogo in cui si verificano e dal clamore che la stampa nazionale imprime alla notizia. Eppure ne accadono di gravissimi e di continuo senza che nessuno ne parli: e questo è un allarme nell’allarme.

http://www.qelsi.it/2015/borgo-o-citta-lallarme-fanatismo-si-valuta-dalla-quotidianita-degli-episodi-di-violenza/

Manzoni li aveva immaginati alla perfezione: ma oggi, purtroppo, la nostra realtà ha superato anche la sua fantasia…

http://www.qelsi.it/2015/antagonisti-come-i-bravi-di-don-rodrigo/

E’ ora d’iniziare a far la conta delle responsabilità del disastro culturale, economico e sociale in cui hanno fatto precipitare il nostro paese. Basta con silenzi e connivenze, piedistalli e timori reverenziali. E’ il giunto il momento di denudare chi si crede il Re.

http://www.qelsi.it/2015/cariatidi-del-rock-imbalsamate-nel-terzomondismo-anche-se-scanna-e-lapida/

Tipico dei “cittadini del mondo” ricordarsi di casa propria solo per lagnarsene e denigrarne i concittadini. Ma fortunatamente siamo in democrazia, e in democrazia c’è anche chi denigra loro…

http://www.qelsi.it/2015/caro-dottor-strada-litalianita-non-si-cita-solo-per-vergognarsene/

Le cure e la devozione non sono merce da ripagare col soldo, ma afflato da dare e meritare per affezione…

http://www.qelsi.it/2015/le-badanti-si-pagano-con-lo-stipendio-non-con-leredita/

Intervista al prof. Domenico Del Nero, aggredito da due balordi viziatelli i quali, nonostante l’intervento di un prestante e coraggioso giovane, con un collo di bottiglia rotto hanno strappato alla collettività civile una spettanza di cultura con la quale si saranno comprati patatine e applicazioni per l’i-pad. I soldi erano stati affidati dagli studenti al professore per attività d’integrazione alla didattica…

http://www.qelsi.it/2015/ecco-cosa-si-prova-ad-essere-aggrediti/

Riflettere lucidamente su fatti così gravi appartiene ai nostri 3000 anni di civiltà; ma cercare puntualmente di rovesciare la frittata, pur di dire qualcosa di strampalato e magari, con l’occasione salvare il multikultu-politicamente-corretto, è idiota e tipicamente conformista.

http://www.qelsi.it/2015/chi-vuol-sfatare-gli-attentati-si-crede-un-creativo-ma-e-solo-un-conformista/

L’America non conosce più minoranze demografiche; quindi, certi vittimismi sono pura, anacronistica ipocrisia…

http://www.qelsi.it/2014/cosa-centra-il-colore-della-pelle-della-vittima-con-i-motivi-della-sparatoria/

I predicozzi di questi menestrelli di regime hanno smesso da un pezzo d’esser “la Bibbia”: è forse per questo che attingono ad essa nella mal riposta speranza di fare ascolti…

http://www.qelsi.it/2014/sua-benignita-ci-spiega-le-sacre-scritture-ma-ce-lo-ricordiamo-quando-sfotteva-il-papa/

Dopo Galileo e Pasolini, questa nuova inquisizione stracciona condanna scienziati premi Nobel e liberi pensatori senza che questi abbiano commesso alcun reato…

http://www.qelsi.it/2014/la-nuova-inquisizione-politicamente-corretta-che-manda-in-malora-persino-i-nobel/

La remissività dell’establishment politico, culturale e religioso europeo di questo scorcio di decennio appare indegna della magnificenza d’un Occidente che, dalla caduta di Roma in poi, pur essendo lo stesso fazzoletto di terra che è oggi, ha resistito strenuamente per oltre 1000 anni ai tentativi di colonizzazione, inculturazione e conquista sferratigli contro dall’esterno. Bisogna dunque capire le ragioni di un’arrendevolezza così improvvisa, insana, illogica e masochista…e contrastarle con l’opportuna ragionevolezza.

http://www.qelsi.it/2014/vescovi-che-inneggiano-al-corano-e-regnanti-che-dimenticano-lepanto/

Gli omicidi politici sono sempre esistiti nella storia. Tuttavia, alcuni sono stati megafonati, altri no; andiamo, dunque, a ravanare fra le verità più sottaciute dalla ripugnante intellighenzia che ha stordito le coscienze negli ultimi decenni…

http://www.qelsi.it/2014/il-delitto-gentile-tentare-di-uccidere-unidea-trucidando-a-sangue-freddo-una-vita-umana/

Lassismo e perdonismo sessantottini sono stati la miglior vasellina sul mercato per chi voleva imbrattare la sicurezza della gente e la bellezza del passato: e questi sono i risultati…

http://www.qelsi.it/2014/il-lassismo-sessantottino-alla-base-della-strafottenza-di-chi-deturpa-la-cultura/

Fra moralismo e cuccarsi la mancetta, il furbo vero sceglie la seconda…

http://www.qelsi.it/2014/seduce-il-prete-e-poi-lo-ricatta-ma-stavolta-lanticlericalismo-tace/

Con troppi “corti circuiti” la democrazia va in affanno: e a rimetterci saremo tutti noi!

http://www.qelsi.it/2014/feste-demolite-e-medici-donne-rifiutate-il-corto-circuito-del-multiculturalismo/

Facilitare una determinata categoria significa ammettere la sua inadeguatezza nel praticare ciò in cui la si facilita. E’ pura logica.

http://www.qelsi.it/2014/lezioni-gratis-di-scuola-guida-agli-stranieri-una-proposta-preoccupante/

Il rame non si mangia; e ciò che non si mangia si ruba non per sopravvivere, ma per parassitare. Se poi per trafugarlo si mette a rischio un’intera comunità di cittadini, non si è nemmeno più dei parassiti, ma dei sabotatori e degli stragisti.
http://www.qelsi.it/2014/non-chiamateli-ladri-di-rame-ma-sabotatori/

L’oltraggio alla legalità grava su chi non la rispetta, non su chi dovrebbe farla rispettare (come sostiene certo sinistrume…)
http://www.qelsi.it/2014/glielo-dite-voi-che-in-reparto-non-si-entra-col-burqa/

Chi sta meglio festeggi, chi sta peggio si schiaffeggi…
http://www.qelsi.it/2014/con-destinazione-italia-sono-felici-tutti-tranne-gli-italiani/

Tipico di chi odia il senso d’appartenenza e fa di tutto per picconarne gli elementi migliori…
http://www.qelsi.it/2014/se-litalia-potenzia-la-repressione-fiscale-e-svilisce-quella-sui-criminali/

Una legittima critica televisiva, da contribuenti indignati ancor prima che da liberi pensatori, alle mistificazioni propagandistiche (lautamente finanziate coi soldi pubblici) di trasmissioni raitreine che mai lambiscono i drammi quotidiani dei troppi italiani che non arrivano a fine mese…
http://www.qelsi.it/2014/quella-grottesca-propaganda-sullaccoglienza-che-mal-disporrebbe-anche-i-santi-figuriamoci-i-navigatori/

Effetti allucinogeni del sessantottismo…

http://www.qelsi.it/2014/metodi-coercitivi-negati-ai-docenti-per-lasciarli-ad-alunni-prepotenti/

Imbavagliare le analisi sociologiche che l’Italiano medio può fare ad occhio nudo è il modo più semplice per soggiogarne la libertà di pensiero.

http://www.qelsi.it/2014/se-in-emilia-non-si-va-piu-in-bici-non-e-certo-per-unepidemia-di-pigrizia/
Helmut Leftbuster intervista Alfio Krancic sulla deriva “politicamente corretta” della libertà di satira

http://www.qelsi.it/2014/intervista-ad-alfio-krancic-sulla-deriva-politicamente-corretta-della-satira-italiana/

Un vademecum ad uso e consumo di tutti, ma dedicato in special modo a sottolineare quali siano i veri obiettivi sensibili di una manovalanza criminale spregevole e parassitaria…

http://www.qelsi.it/2014/come-difendersi-dai-piu-vili-agguati-tesi-agli-anziani/

Ad un posto di controllo non basta dire di saper guidare: bisogna mostrarne i titoli ogni volta. E con le “patenti di santità” è lo stesso, perlomeno vigente la libertà di pensiero e di informazione….

http://www.qelsi.it/2014/quella-patente-di-santita-mandeliana/

 

Eccolo l’eticismo capovolto dei “progressisti”; ecco la “giustizia sociale” giacobina; ecco l’Italia stuprata da un sinistrismo fanatico e fuori controllo…

http://www.qelsi.it/2014/anziano-in-bicicletta-rapinato-da-ladri-in-fuoristrada/

I “companeros”, rovesciando ogni valore etico, discriminando ogni priorità civile a vantaggio di chi non la merita, distorcendo le accezioni di “buono” e “cattivo” in nome d’una ideologia d’inclusione del tutto drogata e arbitraria, sono i veri artefici del malvivere quotidiano di ogni cittadino onesto. E, data la situazione, non occorrono grandi ragionamenti per dimostrarlo, quando i nostri treni sono in (voluta) balia di orde di figli di papà così satolli e annoiati da affaccendarsi con costosi gas urticanti…

http://www.qelsi.it/2014/grazie-al-vittimismo-della-sinistra-i-finti-agnellini-non-hanno-piu-remore-a-fare-i-lupi/

Nonostante l’evidenza di un orrore che altrove si perpetra come se il tempo non passasse e le sensibilità umane non progredissero, i “progressisti” nostrani, nicchiano, tacciono, giustificano e relativizzano imperterriti…

http://www.qelsi.it/2014/strappare-una-condannata-alla-lapidazione-e-tanto-nobile-quanto-e-ipocrita-tacere-sui-responsabili/

La creatività legislativa delle sinistre è “sgamabile” quanto i topi dove c’è il formaggio. Il problema che a noi italiani non intendono lasciare neanche le scorze…

http://www.qelsi.it/2014/non-sanno-piu-dove-ficcare-gli-immigrati-sinventano-il-volontariato-giovanile/

E’ ora di finirla con i piagnistei di e per gente che non ha motivo né di piangere né tantomeno di essere compianta…

http://www.qelsi.it/2014/la-mistificazione-del-povero-ambulante/

Un messaggio violento e discriminatorio resta intollerabile chiunque ne sia l’autore; se poi si tenta di nobilitarlo col vittimismo e di impreziosirlo con livree istituzionali, smascherarne gli intenti partigiani sarà un gioco da ragazzi.

http://www.qelsi.it/2014/ius-soli-preteso-a-tempo-di-rap-violento-e-suprematista-con-khalid-chaouki/

Helmut Leftbuster intervista don Mauro Tranquillo della Fraternità “San Pio X” per sfatare, pirandellianamente, il dogma cattocomunista dell’accoglienza “senza se e senza ma”, Vangelo alla mano…

http://www.qelsi.it/2014/e-possibile-sfatare-vangelo-alla-mano-il-dogma-ecumenista-dellaccoglienza-indiscriminata/

Un assaggio di deriva autoritarista dell’ipocrita doppiopesismo laicista…

http://www.qelsi.it/2014/con-la-tonaca-e-assembramento-con-il-caftano-non-mi-lamento/

Ecco un altro predicatore di “fratellanze universali” che non sa fare neanche il padre a casa sua…

http://www.qelsi.it/2014/il-santone-miliardario-e-terzomondista-disereda-i-suoi-figli/

Quando i fenomeni sociali sono imposti artificialmente e per mercantilistiche ragioni che esulano dal buon senso di Madre Natura, di lì a poco scopriranno i loro difetti, le loro ipocrisie, innescando un corto circuito di contraddizioni logiche che si susseguiranno a metter toppe, peggiorando la situazione di giorno in giorno…

http://www.qelsi.it/2014/cosa-ci-sara-da-mediare-nel-dover-pagare-il-biglietto-dellautobus/

I “Grillini” sostengono di essere post-ideologici, numi tutelari degli interessi italiani in Europa, nonché interpreti autentici della volontà popolare. Ebbene, abbiam fatto la parafrasi a questo loro comunicato sulle politiche immigratorie, punto per punto..e i conti non tornano!

http://www.qelsi.it/2014/ci-voleva-grillo-per-far-virare-a-sinistra-le-politiche-sullimmigrazione/

I sessantottini hanno insegnato ai loro figli ad andarsene all’estero, ad aprirsi al mondo, ad amare il “diverso”, a mollare gli affetti familiari per abbracciare l’astrattezza affettiva universale. Ed ora che sono anziani, abbandonati e rincitrulliti dalla loro stessa propaganda, finiscono infinocchiati da 4 ragazzine viziate e a caccia di borsette firmate…

http://www.qelsi.it/2014/gang-di-lusingatrici-tenta-il-colpaccio-ai-danni-di-anziani/

Riapparse malattie debellate da tempo, lo stesso accade con i reati. La legge del numero è spietata, e se i predatori divengono più dei predabili, il risultato è la libera predazione. Ma forse questo è proprio quello che vogliono…

http://www.qelsi.it/2014/quel-che-un-tempo-era-furto-ora-e-predazione/

…e i “buonisti” (che poi è gente cattivissima in famiglia, coi nonni e coi vicini di casa) vanno in tilt !!!
http://www.qelsi.it/2014/tilt-buonista-se-a-pestare-un-barbone-e-un-giovane-nordafricano/

I peggiori dittatori della storia non vestono di nero con le cuciture argentate, ma ci appaiono sotto vesti casual, giovaniliste e progressiste. Poi, una volta messici a nostro agio e ottenuta la nostra fiducia, decidono quello che vogliono, cioè 9 volte su 10 qualcosa che il popolo non approverebbe poiché contro di esso…

http://www.qelsi.it/2014/frettolose-cittadinanze-ai-figli-dei-rifugiati-nellipotesi-che-siano-pochi/

Chi devono “rinnovare”? E soprattutto con “chi” devono rinnovarci?!

http://www.qelsi.it/2014/lossessione-della-sinistra-per-la-parola-rinnovamento/

Gli umanisti sostenevano (e sostengono) che la vita di un essere umano non valga tutto l’oro del mondo. Ebbene, quanti altri casi come questo dovremo tollerare in nome di una tolleranza ipocrita e criminale elargita per qualche voto a basso costo, ma costata indicibili sofferenze alle vittime di queste reiterate follie?!

http://www.qelsi.it/2014/se-il-dolce-far-niente-porta-a-imbracciare-una-motosega-ci-costa-caro/

“Abolire il doppiaggio cinetelevisivo per rendere comprensibili i film agli stranieri in Italia”. E gli anziani? E i bambini? E i sordi, i ciechi, o coloro che tornano a casa sfranti dal lavoro, hanno davvero voglia di inseguire i sottotitoli come le lucciole o di sorbirsi la Corazzata Potemkin in russo?! Bell’amore verso i propri connazionali, da questa cinica intellighenzia al caviale…

http://www.qelsi.it/2014/il-cinismo-dei-registi-senza-patria/

Se siamo uno Stato di Diritto, non è per grazia ricevuta, ma per i 3000 anni di Civiltà che ci hanno preceduti e per la nostra pervicacia nel tramandarne i frutti di generazione in generazione. Tuttavia, se interromperemo bruscamente tale s……taffetta tradizionale, anche le nostre leggi non avranno più motivo di mantenersi tali, e si trasfigureranno ad immagine e somiglianza di chi, una volta maggioranza demografica, le riscriverà…

http://www.qelsi.it/2014/relativismo-culturale-non-trova-il-corano-in-biblioteca-e-aggredisce-gli-addetti/

Un pullman zeppo di ragazzi e con tanto di autista, nella patria del Diritto e nell’era dei cellulari e dei sistemi satellitari, viene preso in ostaggio da tre individui muniti solo di altrettante bottiglie (nemmeno rotte): avviene quando dei gatti randagi vengono messi a forza nella casa dei gatti domestici…

http://www.qelsi.it/2014/come-possono-tre-persone-sequestrarne-50-se-non-perche-sono-piu-violente/

Le discriminazioni sono anzitutto quelle sulla libertà d’opinione…

http://www.qelsi.it/2014/magdi-allam-il-giornalista-dal-nome-esotico-che-fa-languire-la-sinistra/

Come si possono coinugare, da un punto di vista logico, le istanze per l’accoglienza piagnucolate dai cattocomunisti e radical-chic facenti leva su astrusità iconografiche come “fame”, “bisogno” e “fuga da guerre” (fatte da chi, poi, se non dagli stessi africani?!), con fenomenologie violente basate sulla violenza del numero e sulla panza piena di alcol che nemmeno i tifosi italiani possono più permettersi, datone il costo?

http://www.qelsi.it/2014/se-levento-marocchino-diventa-un-assalto-alla-metro/

Chi ha la faccia tosta di pretendere diritti, alloggi, benefici fiscali e sovvenzioni varie da uno Stato ridotto in mutande farebbe bene a chiedere “per favore”, come c’insegnavano da bambini. 3 gradi di giudizio italiano danno ragione all’Italia, ma basta il ricorso di un cittadino immigrato alla corte europea per spazzare via la legittimità delle statuizioni dei nostri giudici (senza che in questo caso la Sinistra batta ciglio…)

http://www.qelsi.it/2014/pretesa-di-diritti-e-livore-anti-italiano-non-fanno-una-bella-rima/

Secondo recenti statistiche, le facoltà in dismissione a causa della penuria di sbocchi professionali a cui condurrebbero sono tutte quelle umanistiche (filosofia, giurisprudenza, lettere, psicologia) con l’aggiunta di agraria. Eccone spiegate le ovvie ragioni…

http://www.qelsi.it/2014/una-societa-inaridita-nello-spirito-e-nel-territorio-si-avvia-a-dismettere-la-formazione-umanistica-dei-suoi-figli/

Questo spot – ripetuto sui nostri schermi con una ossessività innaturale rispetto al suo target pubblicitario – è la perfetta riproduzione filmica del progetto mondialista in atto: distruzione e derisione della memoria, proibizione del biol…ogico sentimento di nostalgia che ne scaturisce, e costrizione mediatica a consacrare come salvifico un astratto “progresso”, senza che ce ne vengano spiegati i presupposti. Apparentemente fa paura; ma poi la sua scontatezza simbolica rassicura l’intelligenza che qualunque mente libera possiede.

http://www.qelsi.it/2014/quel-funereo-spot-dellenel-che-anziche-elettrizzare-deprime/

Eliminano col solito colpo di spugna legislativo l’altezza minima – da sempre esistente – prevista per arruolarsi nei corpi armati, nella polizia e nei pompieri. Sostengono di farlo per consentire ai giovani italiani inferiori a 1.65 (maschi) e 1.61 (femmine) di arruolarsi senza discriminazioni fisiche. Ma li avete visti i ragazzi di adesso? Sono degli armadi! Davvero vogliono farci credere di aver “liberalizzato” le altezze in loro favore?

http://www.qelsi.it/2014/altro-che-robocop-la-sinistra-vuole-lesercito-di-lilliput/

Una carota nel culo si può anche provare, volendo: mal che vada si va in spedale a far fare 4 risate agli infermieri. Ma con “Ebola” in ospedale non ci si arriva nemmeno. Non serve aggiungere altro che non sia l’invito ad impiegare qualsiasi forma di tutela della salute che coincida col difendere voi stessi e tutti coloro che potreste a vostra volta contagiare da qualunque potenziale fonte di contagio: ad iniziare da quello del politicamente corretto che, con Ebola alle porte, tornerà alla carica proponendovi chissà quali “distrazioni” rispetto a ciò che sta avvenendo, in cambio del solito elisir per un aldilà più felice.

http://www.qelsi.it/2014/ebola-il-diritto-a-difendersi-da-un-contagio-letale-e-sacro-quanto-la-vita/

Non vorremmo dover pensare che questa “estirpazione forzata” di contiguità affettiva sia parte integrante di certi giochetti sociali che stanno rendendo la famiglia naturale, anziché il perno della società, un nemico da abbattere.

http://www.qelsi.it/2014/anziche-sostenere-gli-indigenti-gli-si-tolgono-i-figli/

I “Figli di Papà” dell’accezione basica erano un concetto utilizzato nella lotta di classe fra borghesia e proletariato, e volto a disunire la gioventù italiana proprio in chiave classista, lo sport preferito dalle parassitarie sinistre mon…dialiste. Oggi, tale concetto si è trasformato da fenomeno “di costume” a fenomeno delinquenziale e sanguinario, rendendo apparentemente inadeguata quella dicitura un po’ antica e letteraria che invece descrive benissimo l’indole di questi nullafacenti con l’aggravante della pericolosità sociale…
http://www.qelsi.it/2014/perche-nessuno-li-chiama-figli-di-papa/

oltre alla notizia di cronaca in articolo alleghiamo questi due orrori recenti…

http://www.liberoquotidiano.it/news/cronaca/11584969/Firenze–ferisce-un-passante-e.html

http://www.padovaoggi.it/cronaca/ferisce-carabiniere-padova-taglierino-cade-trauma-cranico.html

I luoghi comuni del sinistrume vengono puntualmente sfatati dalla cronaca (quasi sempre nera, purtroppo…)

http://www.qelsi.it/2014/non-sono-solo-i-mafiosi-italiani-a-difendere-i-propri-delinquenti

Per difendere gli scafisti occorrono 2 condizioni (non necessariamente antiteche fra loro): vedere in loro dei procacciatori di consensi elettorali futuri, e/o avere la faccia come il culo.

http://www.qelsi.it/2014/anziche-accusare-gli-scafisti-il-pd-accusa-chi-li-arresta/

“il politicamente corretto costituisce la forma più radicale di lavaggio del cervello che i governanti abbiano mai imposto ai propri sudditi“.
IDA MAGLI
E’ un po’ lungo, ma contiene le parole d’una grande antropologa: e formulate da lei po……ssono essere usate da tutti per scardinare l’artificiosa cappa di conformismo che incombe su questa civiltà decadente.

http://www.qelsi.it/2014/dopo-loccidente-ida-magli-spiega-come-salvare-leuropa-da-politicamente-corretto-e-multiculturalismo/

L’italianità è un sentimento come l’amore e il coraggio. E come c’insegna Manzoni, “..uno non se lo può dare”…

http://www.qelsi.it/2014/chi-davvero-amasse-litalianita-chiamerebbe-mai-la-sua-azienda-eataly/

Citando l’antichità solo per convalidare la “naturalità” di certe attuali nefandezze, credono di prendere 2 piccioni con una fava: giustificare le nefandezze in atto, e far apparire il Passato come fucina d’ogni male.
Ma, fortunatamente per tutti, c’è chi veglia anche su chi dorme…

http://www.qelsi.it/2014/si-ricordano-della-tragedia-greca-solo-per-giustificare-le-tragedie-attuali/

Ecco perché Pasolini si stava incazzando nell’ultimo periodo della sua attività di uomo politico e di cultura: perché stava capendo!

http://www.qelsi.it/2014/il-proletariato-e-un-concetto-troppo-identitario-per-essere-amato-dalle-sinistre/

Ecco il risultato di ideologie massificatrici e mercantili: forti coi deboli (soprattutto se italiani) e deboli coi forti (soprattutto se non italiani)…

http://www.qelsi.it/2014/i-governi-di-sinistra-non-premiano-la-disabilita/

Contrariamente a quanto si racconta nelle vulgate cinematografiche, è semplicissimo restare immuni dal contagio: basta pensare con la propria testa e scegliere le soluzioni più logiche ai grandi dilemmi sociologici così come ai piccoli dilemmi quotidiani…

http://www.qelsi.it/2014/zombie-i-perfetti-compagni-dei-compagni/

I voli pindarici di una sinistra eticamente incoerente e mentalmente ossessionata dall’imporre a tutti – e con la forza – un “amore globale” che altro non è se non il frutto del proprio odio verso ogni appartenenza affettiva naturale ed ogni identità, a partire da quella nazionale.

http://www.qelsi.it/2014/come-essere-razzisti-insultando-chi-si-accusa-di-esserlo/

Sopprimere il Mito, la Fiaba e il Sogno è sempre stato lo sport prediletto dai sinistri cultori del brutto, del materialismo e del’informe. Ma ora stanno accelerando, poiché si stanno rendendo conto che la gente normale inizia a capire il loro sporco gioco, inizia a vedere l’asettica cattiveria che è nei loro bulbi vuoti, insomma, inizia ad averne veramente pieni i coglioni

http://www.qelsi.it/2014/sopprimere-le-fiabe-per-velocizzare-labbruttimento-partendo-da-scuola/

Destra e Sinistra esistono sin dall’antichità: nessun grillo parlante potrà mai venirci a raccontare che improvvisamente le differenze ideologiche non valgono più, poiché anche questo sarebbe trionfo dell’indistinto e quindi quel “mondialismo” che gli stessi grillini asserirebbero di voler combattere…

http://www.qelsi.it/2014/cari-grillini-decidetevi-o-con-la-sinistra-o-con-gli-italiani/

Pasolini lo diceva già negli anni ’70: dov’è finita la dedizione delle sinistre verso quei proletari, contadini e operai, che hanno fatto grande quel sindacato vero serbatoio di voti per le sinistre stesse? Così, tanto più ora che ci sono i nuovi potenziali votanti low-cost d’importazione, i nostri ragazzi che volessero intraprendere i mestieri più nobili ed antichi del mondo, vengono dissuasi e drenati là dove la futilità regna sovrana. Ed intanto la Civiltà tutta è costretta sempre più a mangiare pane che sembra gomma e sa di cartone…

http://www.qelsi.it/2014/nessun-compagno-che-zappi-la-terra/

Un’analisi che non concede alibi a chi, per semplice rammollimento spirituale, decidesse di varcare tali soglie. Questo ha messo in ginocchio il nostro Paese e le sue mille bellezze….

http://www.qelsi.it/2014/come-serializzare-anche-il-piacere-di-sedersi-a-tavola/

L’individuo evoluto ragiona e sceglie autonomamente ed in piena coscienza con chi schierarsi assistendo ad un accoltellamento; il branco, al contrario, si schiera con chi fa parte di esso, pur essendo costui l’accoltellatore.

http://www.qelsi.it/2014/civilta-e-difendere-chi-ha-ragione-non-il-proprio-compare/

Una trattazione monografica, basata su un celebre testo universitario di Diritto romano, e ragionata all’insegna di un cammino tradizionale che prende le mosse da Omero. Tutto questo non solo per tappare la bocca alle ciance degli “Iusolist…i” della domenica, ma per rinvigorire nella nostra consapevolezza quei passaggi storici indispensabili a poter leggere ciò che siamo sulla base di ciò che fummo.
HELMUT LEFTBUSTER

http://www.qelsi.it/2014/acquisizione-della-cittadinanza-nel-diritto-romano-lo-ius-sanguinis/

Quando togli la sedia da sotto al culo di qualcuno, per “francescano” che sia costui, non ci sarà fratellanza che tenga. Soprattutto se fratelli proprio non lo si è…

http://www.qelsi.it/2014/compagni-occupanti-contro-spacciatori-migranti/

Un tempo chi rubava le auto aveva un’etica, ed il furto una sua funzione “tradizionale”. Oggi, questi ladruncoli figli di papà ci invidiano ciò che abbiamo per il solo volerselo accaparrare senza faticare, e poi ci si divertono come i bambini fanno quando sono alluvionati di giocattoli: li distruggono per cercarne di altri.
E intanto la gente muore.

http://www.qelsi.it/2014/non-tutti-sanno-guidare-le-auto-che-rubano/

Fatti di cronaca contingenti, specchio del suicidio socio-economico a cui noi italiani stiamo andando incontro grazie alle scellerate politiche delle sinistre mondialiste e dei drogati di terzomondismo-chic…

http://www.qelsi.it/2014/gli-italiani-rubano-per-fame-gli-aspiranti-tali-in-bigiotteria/

Basta retoriche olografiche: qua nostri compatrioti muoiono di fame o si suicidano perché non possono sfamare i propri figli. C’è da pensare a loro, non a minchiate radical-chic!

http://www.qelsi.it/2014/la-fame-non-e-quella-da-binocolo-ma-quella-che-si-vede-ad-occhio-nudo/

http://www.qelsi.it/2013/nullafacenti-tanto-immobili-quanto-violenti/

La Costituzione impone, non a caso, la cittadinanza italiana per poter prestare servizio militare: e il governo del “rovescio” cosa fa? S’inventa leggi per farla acquisire ai clandestini proprio attraverso l’arruolamento nell’esercito, così… da dare direttamente i fucili in mano a coloro dai quali i nostri militari dovrebbero difenderci…

http://www.qelsi.it/2013/cittadinanza-italiana-secondo-il-ministro-della-difesa-basta-imbracciare-i-fucili/

La Tradizione non si crea da sé, è frutto di attaccamento. Chi l’attacca non ha più diritto a farlo di chi la difende, mentre chi la difende è avvantagiato dall’assenza di Passato di chi l’attacca. Il futuro lo scriverà chi dei due avrà saputo mostrare meglio le sue ragioni!

https://www.facebook.com/#!/photo.php?fbid=674837205894737&set=a.674837145894743.1073741836.100001053919502&type=1&theater

http://www.qelsi.it/2013/chi-non-vuole-il-presepe-nelle-scuole-non-e-persona-ospitale-e-persona-arida/

Da noi pretendono l’indistinzione affettiva, mentre per le loro genti d’origine fanno casino coi soldi di tutto il popolo italiano. E nel frattempo percepiscono stipendi pubblici…

http://www.qelsi.it/2013/i-parlamentari-italiani-di-origine-straniera-rivendicano-quel-senso-dappartenenza-che-vorrebbero-negare-a-noi/

Caro sindaco Marino, lei che odia il sanpietrino, apparecchia l’appaltino e detesta l’uso del latino, che ne direbbe di far parlare i suoi sudditi perlomeno in italiano?

http://www.qelsi.it/2013/caro-sindaco-marino-che-ne-direbbe-se-parlassimo-italiano/

I nostri allevatori sono costretti a buttare il proprio, meraviglioso latte nostrano, e questi gaglioffi vorrebbero convincerci a berci quello dei cammellieri?!

http://www.qelsi.it/2013/terzomondismi-europei-ecco-il-latte-di-dromedario/

Quando l’innovazione arriva per DECRETO e non per APPROVAZIONE POPOLARE, significa che hanno fretta. E se hanno fretta, significa che il popolo a cui si rivolge il loro provvedimento non ne è il BENEFICIATO ma il BENEFATTORE.
Se il Diritto… romano, padre di quello attuale, distingueva fra figli LEGITTIMI, NATURALI e ADOTTIVI, la ragione era, ora come allora, la medesima, considerando che il concetto di “biologia famigliare” non è variato nel tempo. Dunque, lo smantellamento a cui mirano non può che esser qualcosa che va molto oltre l’apparente contingenza di questo provvedimento…

http://www.qelsi.it/2013/il-decreto-smantella-famiglie/

Anche chi non mastica il Diritto ha il diritto di pronunciarsi su sentenze di dubbio buon senso, contraddette da sentenze precedenti e richieste dei PM…

http://www.qelsi.it/2013/puo-la-giustizia-essere-cosi-aleatoria-e-relativista/

Quando i media ci ossessionano per far passare un determinato messaggio, è il momento di farci venire dei dubbi sulla bontà sia della loro ossessione, sia di quel tale messaggio…

http://www.qelsi.it/2013/scrittori-politologi-e-pandoro-solo-se-multietnici/

Il progetto è svilire la lingua italiana sino a renderla parlabile per chiunque, anziché rafforzarne quel pregio filologico che la rende fra le lingue più difficili e meno parlate al mondo…

http://www.qelsi.it/2013/come-stingere-la-lingua-alterandone-la-correttezza-logica/

Mentre i nostri politici mondialisti giocano a fare i buoni, questi giocano ad ammazzarci a pugni…

http://www.qelsi.it/2013/knockout-game-negli-usa-nuovo-mortale-passatempo-per-figli-di-papa-dimportazione/

Quale pena dovrebbe farci gente che gira impropriamente armata, dopo aver parcheggiato l’Audi dietro l’angolo?!

http://www.qelsi.it/2013/finti-accattoni-che-girano-coi-bastoni-uncinati/

Perché il “multiculturalismo”, insignificante ossimoro coniato dal Pensiero unico mondialista, declinato in numeri sociali si rivela una grande truffa economica e ideologica sconveniente e pericolosa per gli italiani che lavorano…

http://www.qelsi.it/2013/il-multiculturalismo-conviene-a-pochi/

Per restare svegli e non abbandonarsi al sonno della regressione civile, occorre salvaguardare i parametri etici, culturali e giuridici sudatici i 3000 anni di Civiltà. E ragionare soprattutto sulla balbuzie dei media…

http://www.qelsi.it/2013/due-stragi-norvegesi-a-confronto-una-sola-domanda/

L’esercito è ciò che separa il predatore esterno al Paese dal potenziale predato interno, altrimenti non avrebbe ragione sociologica di esistere. Ebbene, dismetterne le energie più “mature” e radicate, con così tanta fretta e facilonerìa, fa pensare a provvedimenti ben poco dediti alla sicurezza degli Italiani…

http://www.qelsi.it/2013/dismettere-i-militari-per-farci-sbranare-senza-troppi-ritardi/

Per capire come stiano realmente le cose basta osservare la realtà coi propri occhi, anziché da dietro le lenti d’una mediaticità che, con l’alibi di aiutarti a mettere a fuoco, non solo fa impigrire il cristallino del tuo occhio, ma propina alla tua retina l’ologramma che altrove è stato programmato…

http://www.qelsi.it/2013/se-gli-italiani-scansano-i-lavori-umili-perche-i-netturbini-sono-tutti-italiani/

Il rischio è che non sia più in discussione la bravura di un attore o di un attrice, ma che conti dell’altro. Qui non si tratta d’esser bravi o meno, famosi o meno. Si tratta d’essere adatti o meno ad una parte…

http://www.qelsi.it/2013/hanno-fatto-la-lampada-pure-alla-signora-fletcher/

Imbruttire il nostro habitat per prepararlo ad una mondializzazione degradante e regressiva è un progetto inaugurato da antichi maestri …

http://www.qelsi.it/2013/imbrattatori-e-graffitari-devoti-servi-di-sinistri-maestri-di-bruttezza/

L’uso della lingua italiana non è tanto assediato dalla globalizzazione quanto da quei sessantottini che ne detestano l’eccessiva “italianità” e che preferiscono guardarsi assurdi film in lingue incomprensibili pur di fare gli intellettuali, magari mentre sorseggiano orrende tisane eque e solidali…

http://www.qelsi.it/2013/i-cinefili-snob-e-di-sinistra-che-preferiscono-capire-meta-film-piuttosto-che-goderselo-per-intero/

Come ti discrimino il cittadino italiano col gioco delle tre carte: m’acca’ nisciun’è fesso…

http://www.qelsi.it/2013/furbate-della-sinistra-su-bandi-di-concorso-discriminatori-verso-gli-italiani/

C’è un solo modo per rendere una tragedia assoluta qualcosa di peggio: far finta che non lo sia per pura demagogia!

http://www.qelsi.it/2013/che-saccoltelli-un-figlio-e-una-tragedia-privata-che-non-se-ne-parli-e-una-tragedia-pubblica/

I fenomeni sociali, per essere analizzati e corretti lucidamente, non debbono vivere di leggende, ma vanno aggiornati, localizzati e declinati nella realtà effettuale…

http://www.qelsi.it/2013/per-poter-condannare-il-razzismo-bisogna-saperne-aggiornare-la-cifra/

Non occorre andare a caparselo fra le grandi stragi belliche del passato: Il Male assoluto è ovunque ci sia sadica gratuità del crimine, ovunque ci sia vigliacca sproporzione di forze fra carnefice e singola vittima, ovunque la cattiveria dell’aggressore sia determinata da un odio barbaro e ancestrale.
E, soprattutto, esso è ora!

http://www.qelsi.it/2013/prime-pagine-a-inseguire-bare-trafiletti-a-denunciare-il-male/

Solo i muli e i somari, verificata l’erroneità del percorso intrapreso, non ne invertono il senso di marcia…

http://www.qelsi.it/2013/fra-sciabole-macheti-e-picconi-ecco-litalia-del-cammino-progressista/

Il relativismo culturale uccide la logica e, se tradotto in profitto, finisce con l’affamare chi lo sostiene. Dunque, a chi serve? A chi, non piacendosi, si arma di autodistruttività a spese dei suoi simili…

http://www.qelsi.it/2013/agnello-di-dio-purche-sia-halal/

O si rema contro o si rema a favore di qualcosa: e se questo qualcosa è se stessi, il rischio del remarsi contro è palesemente più idiota di qualasiasi altra alternativa…

http://www.qelsi.it/2013/uomini-da-nutrire-o-zombie-da-sfamare/

Chi non prende l’autobus, chi non va alle poste, chi gira scortato e con gli occhiali da sole ben calati sul viso, chi non vive l’habitat comune deve lavarsi le mani prima di firmare petizioni avanzate sulla pelle di un’intera comunità che fatica ad arrivare a fine mese e che ogni giorno rischia di tornare a casa accoltellata…

http://www.qelsi.it/2013/quelle-firme-radical-chic-contro-la-sicurezza-della-povera-gente/

Lo diciamo da tempo: un progetto farneticante come quello mondialista sarà fagocitato dalle sue stesse fameliche controindicazioni…

http://www.qelsi.it/2013/franceschini-derubato-la-criminalita-raggiunge-i-piani-alti/

Ogni morte è tragica come ogni altra, ma tale riflessione non deve impedire lucide analisi sui differenti fenomeni che le causano, e sui responsabili che divengono criminali.
Piuttosto, sarebbe il caso che chi si batte il petto per chi fugge da guerre e carestie non causate da noi, lo facesse anche per chi fugge dalla propria vita, togliendosela a causa dei peggiori di noi…

http://www.qelsi.it/2013/chiedono-il-diritto-dintegrazione-violando-quello-di-navigazione/

Lo stravolgimento dell’intelletto continua al passo d’una gazzella, ma lasciando le orme d’uno Yeti…

http://www.qelsi.it/2013/dopo-3000-anni-di-divieto-copiare-agli-esami-si-puo/

Resistenza è un termine quanto mai attuale, ma occorrono positività, coraggio e amore. La natura c’aiuterà…

http://www.qelsi.it/2013/la-gastronomia-e-quellanello-vincente-che-resiste-alla-svendita-dellitalia-lesempio-di-mestre/

Attenzione alle notizie divulgate per raccogliere commenti negativi e insultanti, utili solo a monitorare il web…

http://www.qelsi.it/2013/le-bufale-mediatiche-che-intrappolano-la-protesta/

Una bella trasmissione rovinata dall’ossessione della fobia di essere ciò che ognuno dovrebbe: il partigiano dell’appartenenza.

http://www.qelsi.it/2013/ossessioni-antinazionali-sinistre/

Se nella dispensa ci sono 10 carote e 3 sedani, ma nel piatto in cui stiamo di fatto mangiando abbiamo 10 sedani e 3 carote, qual’è il risultato reale sulla nostra tavola?

http://www.qelsi.it/2013/quando-il-branco-e-maggioranza-chi-e-il-discriminato/

Da che esiste lo Stato di Diritto, dalle Forze dell’Ordine semmai si fugge, ma non le si aggredisce. E invece…

http://www.qelsi.it/2013/se-la-divisa-non-fa-piu-paura/

Se la lingua italiana ha ancora un senso, devono averlo anche i nomi dei partiti con i loro acronimi furbetti…

http://www.qelsi.it/2013/facciamo-lo-spelling-a-s-e-l/

Attenzione ai referendum: tutto ruota attorno ad un SI’ in particolare, tutti gli altri sono solo specchietti per le allodole…

http://www.qelsi.it/2013/referendum-radicali-tutto-sembra-fatto-apposta-per-strappare-qualche-si-di-troppo/

La sinistra, asservita ideologicamente al progetto mondialista, s’impietosisce ad intermittenza a seconda del poter favorire o meno categorie sociali utili al sovescio demografico programmato…

http://www.qelsi.it/2013/la-sinistra-vede-poveri-deboli-ed-emarginati-ovunque-tranne-che-negli-anziani/

La Pubblica Amministrazione, che non riesce a stabilizzare i precari, ora potrà assumere i rifugiati…

http://www.qelsi.it/2013/la-pubblica-amministrazione-che-non-riesce-a-stabilizzare-i-precari-ora-potra-assumere-i-rifugiati/

Finché si parlerà soltanto a chi già sa, ci si sentirà elogiare, certo, ma si lasceranno incoscienti tutti gli altri…

http://www.qelsi.it/2013/per-contrastare-limbarbarimento-occorrono-senso-civico-e-coesione/

Quando la legge NON è uguale per tutti…

http://www.qelsi.it/2013/cambiano-i-tempi-per-i-vu-cumpra-dalla-licenza-di-vendere-a-quella-di-spaccare-ombrelloni-in-testa/

Manifesti dell’Arci incitanti ad un ministro in carica che propone leggi a sfavore degli italiani: questa è la sinistra italiana!

http://www.qelsi.it/2013/ius-soli-se-gli-abbaioni-tifano-per-i-ministri-chi-difende-la-democrazia/

Povero prof Sartori: usato nei salotti radical-chic finché faceva comodo come show-man contro il Berluska, ma poi da politologo su tematiche politologiche…rauss!

http://www.qelsi.it/2013/ai-sinistri-basta-poco-per-mollare-i-loro-feticci/

Abolire in pochi minuti una manifestazione culturale storica che va avanti ininterrottamente da decenni e che per decenni è stata celebrata con tutti gli onori alle luci della ribalta, richiede quantomeno una spiegazione logica: e certo non ci beviamo quella del “rispetto della dignità femminile”, già insita nella sensibilità sociale d’Occidente da ben prima che Miss Italia fosse creata. E allora ?…

http://www.qelsi.it/2013/epurazione-di-miss-italia-il-mondialismo-colpisce-ancora/

Al mondialista sullo sgabello fa’ la scianghetta…

http://www.qelsi.it/2013/rassegnatevi-lidentita-e-affrescata-ovunque-per-cancellarla-non-vi-basteranno-i-vostri-sgabelli/

Non ci crederete, ma si parla di carta igienica…

http://www.qelsi.it/2013/ma-insomma-questi-progressisti-vogliono-farci-andare-avanti-o-indietro/

O si abbraccia la logica o il politicamente corretto: entrambi è impossibile!

http://www.qelsi.it/2013/se-lomosessualita-e-insita-nella-natura-umana-perche-non-tutti-i-popoli-laccettano/

Andate a votare ai ballottaggi, per carità!

http://www.qelsi.it/2013/andate-a-votare-ai-ballottaggi-per-carita/

Caro “compagno”, mi dia del lei…

http://www.qelsi.it/2013/caro-compagno-mi-dia-del-lei/

Quando il participio del verbo “migrare” è coniugato ossessivamente al presente…(di Helmut Leftbuster)

http://www.qelsi.it/2013/dedicato-a-quelli-che-vogliono-lasciare-questo-paese-per-andare-a-quellaltro/

Col terzo decesso, quella di Milano si chiama “strage”…

http://www.qelsi.it/2013/col-terzo-decesso-quella-di-milano-si-chiama-strage/

Sulla differenza fra “bontà” e “buonismo”…

http://www.qelsi.it/2013/ma-siamo-sicuri-che-i-buonisti-siano-anche-buoni/

Perché l’assassino africano è un folle, mentre il folle italiano è un assassino ?!

http://www.qelsi.it/2013/perche-lassassino-africano-e-un-folle-mentre-il-folle-italiano-e-un-assassino/

Una celebrazione della bellezza che tuttora riveste anche di corporeità quello Spirito d’Occidente che risplende da oltre tremila anni..

http://www.qelsi.it/2013/inevitabile-per-i-nichilisti-senza-sorriso-lamare-civilta-refrattarie-alla-bellezza/

Cari progressisti…mala tempora currunt per le vostre care libertà individuali: l’integralismo islamico è già maggioranza ad Oslo…

http://www.mattinonline.ch/oslo-maggioranza-quartiere-islamico/

E se lo dice una grande antropologa…

http://www.ioamolitalia.it/blogs/italiani-liberi/il-punto-della-situazione.html

Costringere i contribuenti a finanziare comparti culturali non dedicati a loro, non solo è distorsione democratica, ma è segno che nel tanto osannato “multiculturalismo” qualcosa non funziona…

http://www.qelsi.it/2013/fiction-e-programmi-multiculturali-seguiti-da-pochi-pagati-da-tutti/

Quando persino il concetto di “stupro” viene declinato – e quindi stuprato – dal politicamente corretto che ammorba i nostri tempi di relativismo multiculturale…

http://www.qelsi.it/2013/stupri-etnici-solo-in-tempo-di-guerra/

Occhio alle comunali romane…la demagogia impazza!

http://www.qelsi.it/2013/ce-chi-ci-metta-la-faccia-e-chi-quella-di-un-altro/

Nei sistemi caotici vige la sopravvivenza del più forte. Peccato che noi occidentali avevamo appena maturato il prezioso concetto di tutela del più debole…

http://www.qelsi.it/2013/vittime-del-mondialismo-come-ingenui-giovincelli-allautoscontro/

Avremmo preferito scrivere riflessioni più positive, ma quando chi mi rappresenta in Parlamento non parla di me, ma solo di chi nemmeno paga le tasse con me, non resta che incazzarsi con la figura politica che è stata dirimente per la sua elezione…

http://www.qelsi.it/2013/grillo-e-la-gabbia-di-faraday/

Il sesso è identità, scelta, e quindi discriminazione per eccellenza: ecco perché i mondialisti lo odiano e lo vedono come fra i più coriacei ostacoli naturali al dominio dell’indistinto…

http://www.qelsi.it/2013/il-porno-incubo-dei-mondialisti/

L’elezione del nuovo papa è oramai una questione di “opportunità”, all’interno della quale l’Opera del “trascendente” sembra essere sfatata come si trattasse di Babbo Natale…

http://www.qelsi.it/2013/di-spirito-santo-parla-ancora-qualcuno/

Volevate la globalizzazione? E mo’ ve la magnate!
http://www.qelsi.it/2013/quel-multikultu-alimentare-che-disgusta-tutti-e-arricchisce-pochi/

Come sempre fummo veggenti sulla pervicace intenzione globalista di cancellare le differenze di status giuridico fra individui…

http://www.qelsi.it/2013/lesproprio-globalista-dei-parlatori-dalto-bordo/

Prima di andare a votare, ricapitoliamo chi sta facendo suicidare la democrazia occidentale trasformandola in demografia dittatoriale…

http://www.qelsi.it/2013/quei-nuovi-caracalla-che-ci-faran-caracollare/

L’asilo si chiede, non si pretende…

http://www.qelsi.it/2013/quanto-devessere-orrendo-il-mondo-di-chi-si-da-fuoco-pur-di-non-tornarci/

Grillo propone x..y..z : ma poi in parlamento, a decidere dei nostri destini, chi ci va? Chi ha parlato ai comizi, o chi deciderà su Jus Soli e quant’altro secondo coscienza e, magari, secondo adolescenze vissute nei centri sociali o imbibiti di ideologie radical-chic post sessantottine (data l’età dei grillini) ?! Ci vuole lucidità nelle scelte: il momento storico lo richiede mortalmente…

http://www.qelsi.it/2013/tentazioni-grilline-sfatate-in-extremis/

Mentre i maggiori leaders della politica nazionale, in preda ad una grottesca pruderie animalista, si fanno ritrarre in compagnia di soffici cuccioli, questo avviene impunemente…(Ladri che infornano cani, di Helmut Leftbuster feb 2013 d.C.)

http://www.qelsi.it/2013/ladri-che-infornano-cani/

INUTILE CANTARCELA FRA DI NOI !
La situazione è gravissima, e resa ancor più grave dai tanti che non capiscono, che giocano a fare le “prime donne” sulle spalle di un’intera Civiltà che rischia di collassare su macerie già sgretolate dalla carenza di coesione identitaria. E’ inutile cantarcela fra noi che già sappiamo tutto: adoperiamoci per spiegare a chi non sa, poiché salvando lui, lo aiuteremo ad aiutarci a salvare noi tutti.

http://www.qelsi.it/2013/inutile-cantarcela-tra-di-noi/

Il sottocosto e l’apolidìa vanno volentieri a braccetto, e a rimetterci siamo noi figli del meglio del mondo…

http://www.qelsi.it/2013/avvocati-low-cost-e-somari-atomici/

Quando l’accoglienza si estorce con la brutalità…(di Helmut Leftbuster per Qelsi)

http://www.qelsi.it/2013/quando-laccoglienza-si-estorce-con-brutalita/

I contribuenti debbono riappropriarsi con lucidità e consapevolezza del reale polso della criminalità ambientale che grava sul loro spazio vitale…

LO ZUCCHERO MEDIATICO…RENDE SOLO DIABETICI

http://www.qelsi.it/2013/lo-zucchero-mediatico-non-salva-ne-coscienze-ne-realta-rende-solo-diabetici/

COME SI FA A CONFEZIONARE UNA NOTIZIA QUANDO IL CONTENUTO E’ UN PROCURATO ABORTO ?!

Finché il politicamente corretto veneficherà l’informazione, molti di noi continueranno a credere di avere le proprie percezioni alterate, di sbagliare nel considerare sbagliati e nefasti quei progetti di globalizzazione che stanno riducendo il nostro ambiente una latrina. E mentre l’assuefazione lavora favorita dal mondialismo mediatico, accadono cose orrende come questa…

http://www.qelsi.it/2013/come-si-fa-a-confezionare-una-notizia-quando-il-contenuto-e-un-procurato-aborto/

Avviene quando il multiculturalismo diviene un’ossessione…

SE L’UOMO RAGNO DIVENTA NERO…(di Helmut Leftbuster per Qelsi del 20 1 13)

http://www.qelsi.it/2013/se-luomo-ragno-diventa-nero/

SE IL PRIMO PUNTO DEL PROGRAMMA DELLA SINISTRA NON RIGUARDA GLI ITALIANI..CHI RIGUARDA ?!
Qualsiasi proposta politica democraticamente espressa dev’essere la benvenuta. Ma ci dev’essere esplicitata e spiegata come merita, non infilata al PRIMO POSTO di una agenda programmatica, biascicandone i contenuti a mezza bocca: altrimenti sorge il sospetto che ci si voglia prendere per il culo..e questo non va bene!

http://www.qelsi.it/2013/se-il-primo-punto-del-programma-della-sinistra-non-riguarda-gli-italiani-chi-riguarda/

IL MONDIALISMO VUOLE BANDIRE LE DESTRE (di Helmut Leftbuster per Qelsi 18 1 2013

http://www.qelsi.it/2013/il-mondialismo-vuole-bandire-le-destre/

COME SE L’AIDS FOSSE COLPA DI CHI NON CE L’HA (di Helmut Leftbuster per Qelsi 15 1 2013)

http://www.qelsi.it/2013/come-se-laids-fosse-colpa-di-chi-non-ce-lha/

MIRACOLO! LA FEDE MULTICULTURALISTA HA MESSO IL SAIO ALLA SINISTRA MATERIALISTA (di Helmut Leftbuster per Qelsi dell’11 1 2013)

http://www.qelsi.it/2013/miracolo-la-fede-multiculturalista-ha-messo-il-saio-alla-sinistra-materialista/

VOLEVA PARLARE DI RAZZISMO NELLO STADIO, MA LE E’ RIMASTO SOLO LO STADIO…(di Helmut Lefbuster per Qelsi del 7 1 13)

…quando un’ossessione di laboratorio partorita in pochi anni pretende di stravolgere il “bon ton” di fenomenologie sociologiche ancestrali e millenarie – come il “ludus” da stadio – si finisce col giocare a mosca cieca…

http://www.qelsi.it/2013/voleva-parlare-di-razzismo-nello-stadio-ma-le-e-rimasto-solo-lo-stadio/

CARO PRESIDENTE, DOPO PRANZO NE PARLIAMO… (pubblicato su Qelsi il 5 gen 2013)

La Pyttrix Sandra, durante il pranzo del primo dell’anno, controbatte, da cittadina democratica e contribuente, al discorso presidenziale di fine anno, e elargisce i propri auguri a tutti gli italiani (o almeno ai pochi rimasti…)

http://www.qelsi.it/2013/caro-presidente-sono-una-contribuente/

L’ITALIA RABBUIATA DAL MONDIALISMO (scritto da Helmut Leftbuster per Qelsi in data 26 dic 2012 d.C.:

Avete fatto caso alle strade più buie? Al rabbuiamento nel volto della gente non più disposta né al sorriso né ad una carezza ad un bambino? Sciogliere i legami empatici di una comunità e farvi calare il buio: questo è il mondialismo!

http://www.qelsi.it/2012/litalia-rabbuiata-dal-mondialismo/

CO’ LA LAGNA COMPAGNA NUN SE RIDE E NUN SE MAGNA (scritto da Helmut Leftbuster per Qelsi in data 19 12 2012)

http://www.qelsi.it/2012/co-la-lagna-compagna-nun-se-ride-e-nun-se-magna/

L’ALBERO DI NATALE IDENTITARIO (scritto da Helmut Leftbuster per Qelsi in data 11 dic 2012)

http://www.qelsi.it/2012/lalbero-di-natale-identitario/

VIA DAL TORPORE D’UNA NORMALITA’ CAPOVOLTA !

(scritto da Helmut Leftbuster per Qelsi in data 3 12 12)

http://networkedblogs.com/FxbIw

IL “LIBRO CUORE” NELL’ITALIA DEL MULTICULTURALISMO pubblicato da Qelsi il 19 ott 2012 a firma di Helmut Leftbuster

http://www.qelsi.it/2012/il-libro-cuore-nellitalia-del-multiculturalismo/

IL DIRITTO DI AVERE PAURA di Helmut Leftbuster, pubblicato da Qelsi in data 20 ottobre 2012

http://www.qelsi.it/2012/il-diritto-di-avere-paura-profughi-assaltano-il-comune-e-prendono-in-ostaggio-7-dipendenti/

UCCIDERE UNA LINGUA PER SOSTITUIRE UN POPOLO

http://www.qelsi.it/2012/uccidere-una-lingua-per-sostituire-un-popolo/

(e anche…)

http://luniversalesocialismotricolore.wordpress.com/2012/10/24/eliminare-la-lingua-italiana-e-sostituire-un-popolo/

LA DISABILITA’ E’ ORAMAI FUORI MODA…

…considerazioni di Helmut Leftbuster sulla deriva sociale dei finanziamenti alle disabilità causata da “distrazioni” di risorse verso ambiti assistenziali più esotici e politicamente corretti…

http://www.qelsi.it/2012/la-disabilita-e-ormai-fuori-moda/

ELEZIONI AMERICANE: CI RISIAMO COL VOTO ETNICO! di Helmut Leftbuster , pubblicato in Qelsi il 4 11 12

http://www.qelsi.it/2012/elezioni-americane-ci-risiamo-col-voto-etnico/

QUANDO I COMICI SI FANNO LE UOVA DEGLI ALTRI… di Helmut Leftbuster, pubblicato in Qelsi il 10 11 12

http://www.qelsi.it/2012/quando-i-comici-si-fanno-le-uova-degli-altri/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: