DOLERSI DELLA MORTE DI QUALCUNO NON E’ UN DOVERE GIURIDICO

Il diritto di non dispiacersi per la morte di qualcuno, importante o meno che fosse nel suo ruolo pubblico (ma gli uomini non erano tutti uguali?!), è privilegio di ogni grande Amatore.

Amo mia madre, Amo la persona amata, Amo i miei amici, Amo il mio popolo, Amo me stesso: e se muore uno sconosciuto – magari una detestabile persona – ho il diritto di fottermene, anzi, di rallegrarmene se ho ragioni personali per farlo.

Nessun articolo del Codice Penale me lo vieta, e, anche me lo vietasse, nessuno riuscirebbe mai ad esplorarmi il cuore.

In ogni caso, morto uno sconosciuto, non me ne dolerò tanto quanto se fosse morto qualcuno che conoscevo, men che mai qualcuno che amavo. astrattezza dvracrvxiana scr

Senza gerarchie affettive, l’Amore e il Dolore valgono meno del cappuccino che ci godiamo al mattino!

HELMUT LEFTBUSTER & ARISTOCRAZIA DVRACRVXIANA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: