L’ORRORE DI UNA NOTIZIA VA PARAMETRATO AL CONTESTO CULTURALE DEL FATTACCIO

Il livello di gravità di una notizia è insito nella sua contestualizzazione, non è mai assoluto. Ognuno di noi, infatti, si lascia impressionare da un evento in relazione al contesto – e soprattutto al paese – in cui esso si è verificato.
Se leggiamo che una donna è stata lapidata in un paese islamico, per quanto possa farci orrore la cosa, non ce ne lasceremo suggestionare quanto faremmo leggendo di una simile barbarie verificatasi a Trento o a Caltanissetta.
Questo perché, al di là della fuffa egalitarista che ci vorrebbe tutti “cittadini del mondo”, la nostra coscienza collettiva è ben allenata a giudicare i comportamenti degli uomini non in astratto, ma in precipua relazione alle loro culture di appartenenza.

http://www.dailymail.co.uk/news/article-2636157/Timid-cat-blinded-left-dead-bin-thugs-looks-like-Hitler.html

Ora, pare che questo micetto, nato con la sfortuna di avere due baffetti neri disegnati sul muso, sia stato bastonato a gattinotal punto da costringere i veterinari ad asportargli l’intera orbita oculare; la padrona è certa che i responsabili siano dei “bulli” che in svariate circostanze avrebbero attribuito al felino una certa somiglianza con Hitler. Sono in corso indagini di polizia, dato che siamo in Inghilterra, e cioè in un paese ove i gatti non solo non si mangiano, ma, fortunatamente, non si possono neanche maltrattare. Eppure, se le cose sono andate effettivamente così, chi ha seviziato il micetto apparterrà senz’altro a quella casta di relativisti che predicano indifferentemente caccia alle streghe o fratellanza universale a seconda della convenienza ideologica. E, data la scorrettezza politica della notizia, dubitiamo che gli animalisti sprecheranno in merito a questa vicenda la loro fiatella retorica usata per boicottare gli abbacchi pasquali.

Con la globalizzazione, oramai, ci arrivano dalle zone più arretrate del mondo notizie impensabili alle nostre latitudini: non permettiamo che il loro tenore fiacchi quella scala valoriale che c’impone d’indignarci se un gatto viene seviziato, a chiunque l’animale somigli.

HELMUT LEFTBUSTER

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: