SE L’ECUMENISMO NON DISTINGUE FRA POPOLI, PERCHE’ IL PAPA PREDICA IL CONTENIMENTO NATALE DEI SOLI CATTOLICI?

Ci sono più controsensi logici nell’ultima bizzarria mediatica di papa Francesco: ebbene, ragioniamoci a voce alta così come s’iniziò a fare ad Atene sin dagli albori della democrazia.

http://www.lastampa.it/2015/01/19/italia/cronache/papa-francesco-essere-cattolici-non-significa-far-figli-come-conigli-mC6WjIoIfww3n40JvwIuKO/pagina.html

 

  • È sempre stata prerogativa del buon cattolico filiare tanto, così come da precetto evangelico: e giusto o sbagliato che sia, i papi si sono sempre attenuti a tale precetto; come mai improvvisamente, invece, questo papa inverte la prospettiva?!

 

  • I popoli di preminente fede cattolica, per ovvi motivi storici, sono localizzati nelle aree del pianeta che meno patiscono il problema dell’incremento demografico in rapporto alla carenza di risorse: insomma, Europa, Usa, Canada, America Latina sono i paesi del globo meno afflitti da povertà e carestie; perché dunque invitare proprio questi popoli a fare meno bambini, soprattutto considerando che già sono quelli che rappresentano le componenti demografiche meno prolifiche del pianeta?

 

  • Se nella visione fanaticamente ecumenista di questo pontificato i popoli sono talmente affratellati da cancellare le naturali contrapposizioni religiose insite fra le differenti fedi, perché il papa ha ostentatamente incluso nel suo monito i soli cattolici? Avrebbe potuto riferirsi in generale a “tutti i figli di Dio”, o a “tutti gli uomini”, in merito all’invito a moltiplicarsi senza necessariamente dover “imitare i conigli”; invece circoscrivendo l’invito ai cattolici, ha lasciato fuori proprio quelle masse demografiche che fanno scontare a noi miseri europei la loro intemperanza procreativa, asiatici, arabi e africani, a giudicare da grafici e statistiche.

 

Quali conclusioni trarre, dunque, da tali riflessioni logiche? Si può forse dover pensare che la Chiesa voglia seppellire se stessa?

Noi siamo solo indegni osservatori; tuttavia, la grande antropologa Ida Magli dedica a tale paradossale quesito un intero paragrafo del suo libro “La Dittatura Europea” (ed.Rizzoli) intitolato “La Chiesa. Il Suicidio”, dal quale andiamo a leggere (pag.58):

<<Dall’insieme dei messaggi che provenivano dai mezzi d’informazione, a dire il vero, si coglieva OLYMPUS DIGITAL CAMERAsoltanto una cosa: la volontà della Chiesa di piegarsi il più possibile alle richieste del mondo politico mondialista e multiculturalista; … cosa alquanto buffa che comportava di vedere il clero schierato in tutto e per tutto con le sinistre.>> …

…<<Mi ritrovavo dunque in base a queste riflessioni davanti al solito “perché”. Perché la Chiesa voleva suicidarsi? Perché faceva di tutto per opprimere i cristiani, disorientarli, farsi percepire come infedele e traditrice del messaggio di Cristo? …>>; e poi (pag. 96):  <<L’ecumenismo è il nome ecclesiastico della mondializzazione>>.

Questo, Ida Magli.

Ma fortunatamente la Chiesa non è solo quella che “passa il convento”, ma anche quella di chi decide di avere libertà di coscienza e ragionamento su questioni teologiche che pretendono di influire sul destino civile del sistema-Stato

http://www.qelsi.it/2014/e-possibile-sfatare-vangelo-alla-mano-il-dogma-ecumenista-dellaccoglienza-indiscriminata/

Altrettanti dubbi sono stati sollevati da insigni giornalisti, che non hanno lesinato altrettanta critica e altrettante perplessità.

http://www.liberoquotidiano.it/news/sfoglio/11746772/Feltri—Caro-Papa-sono.html

 E altrettanto deve valere sempre e per chiunque: restare libero di esprimersi e di ragionare.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 HELMUT LEFTBUSTER

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: