A NOI DELLA FAME NEL MONDO NON CE NE FREGA UN’EMERITA SEGA!

Lottiamo per procacciarci il cibo, come vuole l’istinto di ogni creatura; ci mettiamo a cercarlo se non mangiano i nostri congiunti, i nostri amici, i nostri sodali; ci incazziamo e ci mobilitiamo se si affamano i nostri connazionali esattamente come accadeva nell’Atene di 3000 anni fa; dividiamo con lui la pignatta, se vediamo un cane che rantola dalla fame.
Ma di forme astratte, lontane, inafferrabili e radical-chic di presunta affamatezza non ce ne frega una sega, come ai loro anonimi destinatari non interesserebbe se a noi dovesse venire un colpo.
Ci sarà sempre qualcuno più bisognoso di qualcun altro, e allora? A chi gioverebbe un effetto “domino” del giocare al ribasso?!
La bontà non esiste in natura: per sacrificarci a favore di qualcun altro occorrono almeno due condizioni: affetto e/o reciprocità; e come si può provare affetto verso chi nemmeno si conosce e di cui nemmeno si può verificare l’esistenza individuale? Come vi può essere reciprocità quando gli ipotetici ed impalpabili fruitori della nostra generosità nemmeno sanno che esistiamo e quindi nemmeno ci pensano, né esiterebbero ad accoltellarci per sottrarci ciò che la natura ha posto – sua sponte – sotto al nostro culo e non sotto a quello loro !? Forse che qualcuno di voi in questo momento è specificamente pensato con affetto e/o gratitudine da qualche affamato del cosiddetto “Terzo Mondo” con un nome e un cognome?!

E dal momento che le menzogne sparate sull’argomento dai fattucchieri della solidarietà si perdono come piscio in una piscina di incontinenti, certo non ci metteremo a mangiare insetti come questo video vorrebbe suggerirci col sordido alibi delle “risorse per tutti”…

https://www.youtube.com/watch?v=xV8LH9hvRr4

Un giorno ci racconteranno che smettere di ascoltare metal aiuterebbe generi musicali più “inclini al sociale”; o che smettere di produrre film di fantascienza restituirà risorse ai piagnucolosi film sulle sofferenze globali; e quel giorno sta arrivando, visto che nuove eroine della Marvel, forti d’una demografia in riassetto, non si fanno scrupoli ad accoppare drammaturgicamente i loro predecessori per prenderne il posto, povero Wolverine…

http://www.ilgiornale.it/news/cultura/marvel-uccide-wolverine-sostituirlo-lislamica-fantomelle-1100083.html

Chi vuole cambiare noi e le nostre abitudini, in realtà, vuole stuprarci per poi sostituirci: e allo stupro come al tavolata deviatika“mobbing”, si reagisce minimo con un calcio fra i coglioni.

G/Ab & DEVIATE DAMAEN

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: