IL PARROZZO DANNUNZIANO

C’è poco da fare: come tutto ciò che è performato da Madre Natura, anche il cibo è inflessibile testimone di identità, tradizione e verità storiche.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ed ecco spuntare dalle lande abruzzesi un nesso storico-gastronomico misconosciuto ai più: il “Parrozzo”, etimologicamente “Pan Rozzo” (dicitura che, ça va sans dire, farebbe inorridire ogni radical chic che -non- si rispetti), è un meraviglioso dolce creato nel 1920 dal pescarese Luigi D’Amico, che s’ispirò ai canoni estetici e valoriali più in voga nelle epoche felici: i sapori semplici della propria terra ed il duro lavoro che essa richiede per dare i suoi frutti.
Così, il pasticcere abruzzese si rifece, nel dar vita ad un dolce natalizio, al pane dei contadini della sua regione fatto di granoturco per durare di più; e ne imitò il giallo della mollica attraverso l’uso di uova, mandorle e miele, e il brunito della crosta attraverso una copertura di cioccolato.
Vuole la tradizione, che la prima persona alla quale Luigi D’Amico abbia fatto assaggiare il parrozzo sia stato

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Gabriele d’Annunzio, il quale, innamoratosi del nuovo dolce, scrisse un madrigale “La Canzone del Parrozzo”
<<È tante ‘bbone stu parrozze nove che pare na pazzie de San Ciattè, c’avesse messe a su gran forne tè la terre lavorata da lu bbove, la terre grasse e lustre che se coce… e che dovente a poche a poche chiù doce de qualunque cosa doce…>>.

E Noi ve lo raccontiamo dopo essercene sbafati a dovere.
HELMUT LEFTBUSTER, TESS LA PESCH & ARISTOCRAZIA DVRACRVXIANA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: