Presentazione di “IN SANCTITATE, BENIGNITATIS NON MISERETUR”

DEVIATE DAMAEN et D.EVIL 99
nel giorno dell’Immacolata Concezione
presentano:
“IN SANCTITATE, BENIGNITATIS NON MISERETUR!”

Altro che “Giubileo della Misericordia”!
Mentre le sfigate damine laiciste e multiculturaliste si purulentano la figa a suon di ditalini sul presepe-sì presepe-no, le Dame Deviate, senza smettere di godersi gli effluvi di bile emanati dalla plebaglia compagnera dopo la semina di “Retro-Marsch Kiss”, sono al lavoro, all’unisono con D.EVIL 99, su un concept interamente dedicato al doom-metal, dal titolo “IN SANCTITATE, BENIGNITATIS NON MISERETUR!”
Tale progetto, totalmente ispirato al genere metal più bianco, dantesco e sacrale di sempre, il “doom”, sarà condiviso con Vincent Felis (D.EVIL 99), il cui genio compositivo e chitarristico, rimasto tumulato per anni nelle segrete d’una scrittura autarchica, è ora pronto per mandare in frantumi la lapide provvisoria che solo il marmo più pregiato doveva poter sostituire.

Così come il compianto Christopher Lee, prima di lasciarci, ha immortalato in chiave metal le imprese di Carlo Magno contro i Saraceni (“The Omens Of Death”), Noi canteremo in metal Torquato Tasso e la sua “Gerusalemme Liberata”, reciteremo il “Rolandslied” nell’antica lingua dei Germani, pregheremo nell’oscurità affinché meglio venga esaltato il chiarore della nostra foggia, glorificheremo una Romanitas dimenticata poiché troppo ingombrante al tristo immaginario dei molluschi che ne dovrebbero essere gli eredi, dimostreremo di credere all’Aldilà riesumando gli scritti di un grande ribelle spirituale come Giovanni Papini; e augureremo autentica sfiga alla salute di ogni bilioso materialista, poiché nella santità non c’è posto per alcuna mediocre benevolenza verso chi si odia.

Oltre a G/Ab Svenym Volgar, a Vincent Felis, ad Ark e allo stato maggiore dei Deviate Damaen, prenderanno parte al progetto ospiti insigni del Metal nostrano e del Teatro tedesco.
Le liriche di quest’Opera, così profondamente religiosa, sono state composte da G/Ab durante la sua visita presso la cattedrale di Ratisbona e durante i suoi recenti ritiri negli eremi di san Venanzio e di Preci, ove anche sono stati registrati sfondi, cori, suoni ed effetti fra cui merita menzione, per la sua sacrale amenità, quello percussivo della pressa taglia-ostie.
L’uscita dell’album è prevista per il gennaio 2017 d.C. (per quale etichetta, non ce ne frega un cazzo nemmeno saperlo).

Un Artista che si mette al lavoro è come un soldato che si mette in marcia: serrargli il passo è un atto di guerra che può solo ulteriormente ispirarne i carmi e indurirne le carni.
G/Ab, VINCENT & DEVIATE DAMAEN

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: