BUCATINI AL VOV

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il Vov è una prelibatezza alcolica storicamente italiana (veneta, per l’esattezza) a base di zabaglione e fortemente energizzante. Qualcosa quindi di mal visto dal depressume imperante anche nella gastronomia moderna, oramai tutta imperniata su esotismi insettivori, minimalismo da fame e vegetarianesimo radical-chic volti ad indebolire fisicamente e psicologicamente l’Homo Occidentalis per finalità che trattiamo spesso, ma fuori dalle nostre rubriche gastronomiche.

Questa nostra ricetta, invece, sarà la sagra del nostranismo più tradizionale e pregnante: maiale, alcol, uovo, tartufo nero e bucatini.
Si prepara un bel soffritto di capocollo con la cipolla, come quello che si usa nella cabonara, ma col capocollo al posto della pancetta e del guanciale; appena scolata la pasta molto al dente (salata moderatamente in bollitura), si spruzza col tartufo nero (in polvere o in scaglie sott’olio) affinchè il calore ne liberi l’aroma; dopodiché si getta il tutto nella padella col soffritto sfrigolante, e lo si fa mantecare con un goccio di Vov (diciamo un cucchiaio ogni 2 persone). Infine si innaffia di pecorino e si aggiunge una bella spruzzata di pepe.
Forza, diamogli sotto con la nostranità!

TESS LA PESCH e HELMUT LEFTBUSTER
– Aristocrazia Dvracrvxiana –

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: