PIATTI ROMANESCHI: IDENTITA’ COMBATTENTE!

Perché starebbero sorgendo ovunque orrende friggitorie globalizzate, gestite da anonimi ragazzotti “low-cost” col cappellino al contrario, ove le orrende pietanze unte e bisunte, per poter essere omologate in ogni filiale del globo, sono costituite da materie prime di astrusa provenienza e qualità, se non con il preciso intento di alterare la consapevolezza culturale delle nuove generazioni iniziando dall’unica attività umana che si reitera ininterrottamente per tutta la vita, tutti i giorni, almeno tre volte al giorno, e cioè il “mangiare?!
http://www.milanotoday.it/cronaca/coda-arese-centro-commercale.html

Demolire le consuetudini gastronomiche e nutrizionali di un popolo è il modo più rapido ed efficace di smantellarne, in un sol colpo, la produttività, la salute e l’identità.

E lo stanno facendo, in parte sostituendo la demografia autoctona, che da sempre governa il rapporto quantità/tipologie di consumo, con genti che per eccessiva diversità culturale modificheranno tale rapporto inesorabilmente; in parte alterando con proposte gastronomiche deteriori la naturale dieta dei giovanissimi, sedotti così da modaiole porcherie a basso costo volte ad alimentare un’industria del “fast food” totalmente aliena e concorrenziale a quella nostrana. Insomma ci avvelenano boicottando la nostra economia, o, se preferite, boicottano la nostra economia avvelenandoci.

Eppure, questa analisi è fin troppo lapalissiana; meno lapalissiano è invece il come reagire a questo scempio programmato.
Ebbene, se la guerra è guerra, che lo sia anche in tavola: almeno nei giorni di festa, facciamo venire ai nostri figli l’acquolina in bocca con piatti densi di identità e pregni di materie prime la cui genuinità sia direttamente ricollegabile al loro territorio di nascita. Insomma, quello che dovrebbe essere il naturale equilibrio millenario di ogni popolo e che invece, un laido gruppo di balordi globalisti, vorrebbe minare per far saltare quel che siamo.

la coratella.JPG

fagioli co' le cotiche.JPG

i rigatoni co' la pajata

la trippa

carciofi e patate

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Sia ben chiaro: da Romani trattiamo di ricette romane; ma da Ragusa a Bolzano ce ne è per tutti i gusti.

A questo link del nostro blog troverete esercenti “certificati” nella loro ortodossia produttiva e professionale da cui rifornirvi e servirvi serenamente…

https://aristocraziaduracruxiana.wordpress.com/2011/05/08/guida-dvracrvxiana-a-locande-ristori-e-commestibili-identitarii/

maritozzi co' la panna

HELMUT LEFTBUSTER, CUGA e TESS LA PESCH – Aristocrazia Dvracrvxiana –

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: